mercoledì 13 giugno 2018

The Breadwinner e... vari ed eventuali...

Di recente ho visto il film d'animazione The Breadwinner.
Pervana è una ragazzina che vive nella Kabul del 2001 con sua sorella, il suo fratellino e i suoi genitori.
Suo padre è un insegnante che vorrebbe dare a sua moglie e alle sue figlie la libertà e sogni che i talebani hanno vietato alle donne e per questo viene arrestato e chiuso in una prigione.
Perdendo la figura maschile di casa, le donne non hanno il permesso nemmeno di uscire in strada. Quando la madre della protagonista fa un tentativo per cercare di riavere suo marito, viene selvaggiamente picchiata. Pervana allora prende una decisione drastica e rinuncia alla sua femminilità travestendosi da ragazzo anche solo per essere libera di uscire a prendere dell'acqua e a comprare cibo che solitamente le donne sole non hanno diritto di acquistare.
Le cose sembrano andare bene e Pervana riesce a provvedere alla sua famiglia ma il suo pensiero è sempre rivolto al padre mentre la guerra è una minaccia senza tregua.

Tratto dal romanzo "Sotto il burga" e prodotto con la collaborazione di Canada, Lussemburgo e Irlanda; questo film racconta di una agghiacciante realtà nella quale il singolo individuo sembra non avere nessun valore e il fanatismo verso delle regole decise da uomini abolisce l'umanità stessa.
Pervana è una ragazzina di 11 anni che non può nemmeno uscire di casa, ma fingendosi un maschio scopre un mondo dove si può anche giocare, esplorare e sorridere; un mondo che però resta ingiusto e crudele.
Il film è molto ben realizzato e sa trasmettere i sentimenti di una bambina che ha preoccupazioni e paure troppo grandi per la sua età ma che per amore e necessità riesce ad affrontare con tutto il coraggio di cui dispone.
"... innalzate le parole, non la voce. È la pioggia che fa crescere i fiori, non i tuoni. "
*




Dall'inizio dell'anno ho visto molti altri film ma sto diventando svogliata e a volte non ne ho parlato per mancanza di tempo, altre per dimenticanza, altre ancora per pigrizia! ^^
Vi lascio il mio piccolo elenco dei primi film che al momento mi vengono in mente con un piccolo commento.

Maze Runner, la rivelazione
In un apocalittico futuro Thomas, si sveglia senza memoria in una radura circondata da mura invalicabili. Nella radura vivono da tempo altri ragazzi e alcuni di essi hanno cercato una via di fuga attraverso l'unica porta presente nelle pareti. Questo accesso però conduce ad un immenso labirinto sorvegliato da strane creature. Thomas vuole fuggire ad ogni costo perchè la radura si sta trasformando in una trappola mortale.

Maze Runner, questo sconosciuto.. casualmente in tv davano il film Maze Runner, il labirinto e l'ho iniziato a guardare distrattamente per poi esserne rapita. Finisce il film e "Ma come cavolo finisce?".. scopro in seguito che non solo c'era un secondo film (la fuga), ma al cinema stavano contemporaneamente proiettando il terzo capitolo quindi cerco il secondo e il giorno dopo sono al cinema per vedere il terzo! ^^
Nel mio piccolo riassunto racconto a grandi linee cosa accade nella prima parte così non privo nessuno delle sorprese successive.
Questa trilogia mi ha molto incuriosita e mi è abbastanza piaciuta.. ho avuto qualche perplessità sugli sviluppi ma posso dire che come trama base è piuttosto intrigante.
*


Peter Rabbit
Peter è un coniglietto che vive con la sua famiglia sotto un albero in aperta campagna. Il burbero McGregor ha limitato lo spazio dei conigli per coltivarci il suo orto dove spesso gli animali rubano i suoi prodotti. Irritato da questa situazione, McGregor dissemina l'orto di trappole fino a causare la morte del papà di Peter che sfida continuamente il proprietario dell'orto con scherzi, dispetti e furti senza riuscire a vedere il confine della sua spavalderia.

Non ho ancora letto le storie di Peter Rabbit, ma come i suoi racconti, anche questo film è destinato a un pubblico giovane.
La realizzazione del film è molto carina e ha una trama che si discosta dal libro ma che in qualche modo cerca ugualmente di raccontare qualcosa di semplice, classico e istruttivo in chiave moderna.
*


La forma dell'acqua
Elisa è affetta da mutismo e lavora come donna delle pulizie in un laboratorio dove è tenuta prigioniera una creatura acquatica dalle vaghe fattezze umane.
I due iniziano a trovare una grande affinità ed Elisa decide di liberare la creatura sulla quale vengono fatti esperimenti sempre più truci e violenti.

Di questo film si è molto parlato perchè narra di un amore che va oltre l'aspetto e la forma. In fondo la definizione di "normale" è solo una parola inventata dall'uomo.
Davvero un bel film.
Personalmente speravo potesse darmi qualcosina in più.
*


Pacific Rim, la rivolta
Dieci anni dopo aver scongiurato il terribile attacco alla Terra da parte dei Kaiju grazie ai robot Jaeger, l'umanità sembra sul punto di tornare a riavere una vita normale.
La minaccia dei Kaiju però non è terminata e fortunatamente qualcuno non si è fatto trovare impreparato.

Rispetto al primo film di Pacific Rim questo è meno emozionante. Tanta azione, tanti bellissimi effetti speciali ma niente batticuore (tranne nel rivedere qualche vecchio personaggio).
*


Noi siamo infinito
Charlie è uno studente molto intelligente ma anche estremamente riservato con grandi difficoltà nel relazionarsi con gli altri.
Patrick, un ragazzo più grande estremamente spigliato ed espansivo, lo prende in simpatia e, insieme alla sua sorellastra Sam, lo fa entrare nel suo giro di amicizie.
Charlie inizia così, fra gioie e delusioni, a fare esperienze che per gli altri ragazzi sono del tutto normali ma che per lui hanno un peso completamente differente perchè Charlie ha subito dei traumi che verranno man mano a galla.

Non sono una grande fan delle storie adolescenziali e delle loro problematiche ma questo film è davvero carino e tocca in modo molto naturale tantissimi temi che riguardano un'età difficile fatta di sentimenti, impulsività e sbagli.
*


Piccoli ladri
Due bambini di Kabul cercano di sopravvivere per le strade della città durante il giorno. Di notte invece possono stare con la loro mamma che è rinchiusa in una prigione.
Il regolamento del carcere però viene cambiato: i due fratellini non possono più vedere la loro madre e sono costretti a passare anche la notte all'addiaccio.
L'unica soluzione che viene in mente ai piccoli protagonisti è quella di farsi arrestare pensando ingenuamente che sia l'unico modo per stare con la propria mamma.

Questo film iraniano è molto semplice e dolce nell'innocenza di due bambini educati che cercano di compiere timidi furtarelli e imbranate malefatte per potersi far arrestare in un mondo crudele che li ha completamente abbandonati a se stessi.
*





Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

18 commenti:

  1. Tutti film molto interessanti. "The breadwinner" vorrei proprio vederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un film interessante e carino che ha molto da dare sia ai grandi che ai più giovani. Spero che riuscirai a vederlo! ;)

      Elimina
  2. Film iraniani/mediorientali, animati o meno (il primo e l'ultimo della lista) sono quanto di più distante ci sia dalle cose che amo vedere... XD
    Tra questi ho visto solo Noi siamo infinito, ho anche il romanzo e mi è piaciuto.
    Il labirinto l'ho sempre visto come l'ennesima youngadultata alla Hunger Games, quindi non m'hai attratto... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non dispiacciono i film mediorientali.. certo, ce ne sono di belli e di brutti come per ogni genere e nazionalità.

      Nemmeno io ho amato cose come Hunger Games o Divergent; non mi sono granchè piaciuti.
      Non posso negare che Il Labirinto sia sullo stesso genere ma l'ho ugualmente trovato intrigante (almeno all'inizio).
      In qualunque caso non è una serie che fa per te visto che ci sono anche i dolci e cari zombiettolini che non ti piacciono! xD

      Elimina
  3. Tutti film che probabilmente vedrò tranne gli ultimi due, ma solo perché Noi siamo infinito ho già visto (e mi è piaciuto) e Piccoli Ladri anche, tuttavia quest'ultimo niente di che ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Piccoli Ladri è proprio sempliciotto ma fa cmq un po' tenerezza. Mi dispiace per il cagnolino sballottatto a destra e a manca.. e per tutta l'altra triste roba sui cani ... >_>

      Elimina
  4. Breadwinner sembra un titolo molto interessante, non ne avevo mai sentito parlare.
    La fama de La forma dell'acqua, invece, lo precede e spero di riuscire a recuperare anche questo titolo.
    Per quanto riguarda Maze Runner, anche io ho iniziato a seguire la trilogia quasi per caso e invece ho trovato che avesse una trama piuttosto avvincente, soprattutto per quanto riguarda il finale del primo film. Devo ancora recuperare l'ultimo film, spero sia altrettanto valido!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo aver superato lo schiaffo del secondo film dove sembra tutto completamente stravolto rispetto a quello che ti aspettavi dal primo; il terzo è molto bello.
      Per me è stato un trauma dal secondo in poi perchè non mi aspettavo che ci fosse un risvolto zombieoso.. speravo in qualcosa di più originale! ^^

      Elimina
  5. Certo che ne hai visti di film ^^. Io dovrei aggiornarmi prima o poi...sto perdendo la cognizione del tempo, sigh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono alcuni film che ho visto dall'inizio dell'anno.. in 6 mesi è veramente una miseria!

      Elimina
  6. Allora La forma dell'acqua mi è piaciuto molto,non che sia un film da oscar ma una favola romantica molto carina.
    Peter rabbit mi ha lasciato perplessa,i conigli sono carinissimi ma il film l'ho trovato un pò troppo stupido e con una colonna sonora inadeguata.
    The breadwinner l'ho visto proprio pochi giorni fa e mi è piaciuto molto,delicato ma forte allo stesso tempo.E hai fatto bene a non chiamarlo col titolo che gli hanno dato in italia che non centra niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah.. la colonna sonora di Peter Rabbit è assurda, certe canzoni che veramente facevano vergogna.. ma bò.. essendo per bambini, avranno tentato di mettere qualcosa orecchiabile per loro.

      I titoli che danno in Italia per certi film sono veramente insensati, non capisco perchè al giorno d'oggi li devono cambiare in modo tanto drastico come se non fossimo in grado di comprenderli.. saremo capre forever!

      Elimina
  7. Ammazza quanta roba!
    Io di questi ho visto solo The Breadrunner e La forma dell'acqua, che ho adorato benché mi abbiano entrambi strappato il cuore. Anzi, La forma dell'acqua al momento è ancora il film più bello visto quest'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità, da inizio anno, ho visto anche altri film ma non mi sono subito venuti in mente o non meritavano nemmeno una parola di disprezzo tanto erano inutili.. ahahahah!

      Elimina
  8. La forma dell'acqua mi è piaciuto tantissimo, The Breadwinner non lo conoscevo ma ora lo voglio recuperare!😊

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. Se lo guardi, spero ti piacerà! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...