giovedì 18 luglio 2019

Estetica

Alcuni giorni fa sono riuscita ad andare a Bari sfidando il caldo estremo.
Ammetto di essere arrivata in fumetteria strisciando... ^^'''

Sono passata dal Disney Store (e anche qualche altro negozio) per sbirciare la roba in saldo ma non ho trovato nulla di interessante.
Ho preso però delle nuove shopper Disney.
Sono davvero troppo belle!

Dato che finalmente non c'era fila per entrare, sono andata a prendere uno smoothie da Jeromme Cafè, un locale aperto a Bari da qualche mese dove c'era sempre fila per entrare. 
Evidentemente la novità ha attirato molta gente ma adesso la situazione si è un po' stabilizzata.
La caratteristica del posto è di essere tutto rosa confettoso e di servire prodotti molto Instagrammabili (ovvero presentati in modo fluffolosamente carino) ma, a parte l'estetica, il gusto non è nulla di così stravolgente.
Forse ci tornerò per assaggiare qualche altra specialità ma non credo di poter diventare una cliente assidua. ^^
Ovviamente ho fatto anche io la mia foto da condividere... è la stessa che troverete sul mio Instagram.



Altrove ho acquisto la graphic novel "Il Principe e la Sarta" e il DVD del film animato Disney "Oliver & Company"... qualcuno lo ricorda? A me piace molto!





domenica 14 luglio 2019

Ambientazioni, le 5 che vorremmo visitare

La collaborazione con Iya&Ceres del blog Let's Talk About It di questo mese riguarda un po' genericamente le ambientazioni (senza troppo badare allo spazio/tempo/reale/immaginario) che vorremmo visitare; non viverci, ma almeno poter dare un'occhiatina.
Le altre collaborazioni sono nell'etichetta "meme".
Ciò che segue non è una classifica.




01- La Città Incantata
Ho sempre trovato affascinanti gli spiriti giapponesi ma spesso troppo pericolosi o troppo ridicolizzati quindi, la perfetta via di mezzo, la vedo nel film La Città Incantata dove poterli osservare durante i loro momenti di relax nel bellissimo stabilimento termale di Yubaba.
Anche la stupenda città di contorno mi sembra meravigliosa con tutti i suoi vicoli e negozi.
Mi piacerebbe davvero tanto visitare un posto simile.



02- Thousand Sunny
Premetto che soffro di tutti i mal di spostamento immaginabili, quindi anche mal di mare, ma dal primo momento che ho visto questa nave in One Piece, ho pensato che sarebbe bellissimo visitarla e magari poterci fare "un giro" verso uno degli straordinari luoghi che si possono ammirare nell'anime... e non disdegnerei certo di poter assaggiare qualche favoloso manicaretto preparato da Sanji!!!! Una crociera con i fiocchi!



03-Il Castello nel Cielo
In generale amo i castelli e mi piace visitarli ma il castello per eccellenza da esplorare sarebbe quello del film di Laputa.
Una immensa costruzione abbandonata e invasa dalla vegetazione che galleggia nel cielo con un numero infinito di luoghi e stanze incredibili tutte da scoprire.



04- Festival Scolastico (o della Cultura)
Non ho un particolare anime/manga di riferimento ma in ogni storia che ha una ambientazione scolastica che si rispetti, appare questo fantomatico festival dove ogni classe organizza un evento particolare mostrando la propria abilità e creatività e raccogliendo fondi per le attività della scuola.
Da quello che ho potuto osservare ci sono spettacoli e bancarelle di ogni genere e sarebbe bellissimo assistervi. Chissà se anche nella realtà è un evento così spettacolare e divertente...



05- Il Regno dei Gatti
Da brava amante dei gatti non potevo non includere il Regno dei Gatti presente nel film La Ricompensa del Gatto (per questa collaborazione sono stata estremamente di parte per lo Studio Ghibli).
Prendere il tè con un gatto (se fosse Baron sarebbe il massimo), parlargli, incontrare il Re dei Gatti... e diventare una di loro (almeno temporaneamente).... IL PARADISO!













Tutte le immagini che vedete in questo post sono coperte da copyright e pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

martedì 9 luglio 2019

Invasione di biglietti 13

Ultimamente ho realizzato un po' di biglietti d'auguri per Prima Comunione e Cresima.
Devo dire che è sempre un periodo un po' delirante per le mamme tra pretese dai parenti, pretese dalla Chiesa, pretese dai bambini che ormai vogliono fare le loro scelte... ehm... ^^



La bella stagione è il momento il cui la maggior parte della gente preferisce sposarsi quindi ho fatto anche alcuni biglietti d'auguri per matrimonio.
Ho usato lo stesso soggetto di sposi in diversi contesti.

...di conseguenza ci sono anche molti anniversari (scusate la mielosità cuoriciosa ma spesso devo seguire delle direttive e quindi non dipende da me la quantità di zucchero presente in quello che faccio)...

giovedì 4 luglio 2019

followers

Meglio evitare la gente esibizionista che ha strane fisse di notorietà in testa! >_>




ALCUNI GIORNI DOPO...


ALCUNI GIORNI DOPO...




domenica 30 giugno 2019

Top Giugno 2019

Ho visto il film coreano A Werewolf Boy.
Sun-yi è un'anziana donna coreana che vive in America e che viene richiamata in Corea per aver ereditato una casa in campagna.
La donna torna in quel posto dopo 47 anni e ricorda di aver vissuto un breve periodo lì, insieme a sua madre vedova e sua sorella minore.
Sun-yi all'epoca era molto cagionevole di salute e con l'aiuto di un ex collega di suo padre, il cui viziato figlio desiderava sposarla, aveva potuto ricevere cure mediche e quella casa dove riposare e alleviare il suo male.
Quel posto però non era completamente disabitato: all'interno di una stalla si nascondeva un ragazzo che pareva essere cresciuto in modo selvatico come fosse un lupo.
Sua madre, mossa a compassione decise di occuparsene e Sun-yi, che inizialmente provava ribrezzo per quella rozza creatura, finì per affezionarvisi ed educarla; inizialmente come fosse un cagnolino e man mano come un uomo.
Purtroppo però, il ragazzo nascondeva un segreto che ha portato alla loro separazione.

Nato come una semplice commedia fantasy/romantica (con un immancabile tocco drammatico, perché altrimenti che film coreano sarebbe mai?!), questo film  ha saputo sorprendermi perché è diretto e interpretato molto meglio di altre produzioni viste in passato. Il protagonista è stato davvero fantastico nel comportarsi come un cagnolino affamato o trepidante nell'attesa di avere un ordine qualunque della sua padroncina.
La trama è abbastanza semplice e piuttosto classica, ma nello svolgimento ci sono tanti piccoli dettagli che hanno fatto la differenza.
Direi che va promosso.. ovviamente non pretendo che una storia di questo tipo possa piacere a tutti, però lo consiglio caldamente a chi ama il genere.
*



Mi sono imbattuta nella surreale lettura del manga in un unico volume Il pene del senpai.
In una realtà alternativa dove il pene, se tagliato, ha vita propria (e non lascia i maschietti senza visto che nel giro di qualche giorno ricresce come accade per la coda delle lucertole); alcune ragazze, piuttosto che impegnarsi in una relazione, ne approfittano per appropriarsene (spesso con delle apposite ghigliottine/trappola) e custodirlo come fosse un vero e proprio animaletto da compagnia.

Il volume ci propone varie vicende che spiegano questa particolare realtà e che mostrano diversi tipi di ragazza e il loro modo di vedere il rapporto con un ragazzo.
Il fatto di poter avere con se un pene da compagna è solo un elemento folle e demenziale che invece mira a mostrare quel che provano realmente i ragazzi nei confronti di alcuni strambi concetti di relazione che hanno le ragazze.
Tante volte viene preso in considerazione il punto di vista femminile e la sua particolare sensibilità rispetto a certi uomini che sembrano scarseggiarne; in questo caso l'autore (Youichi Abe) ha voluto elargire il suo pensiero presentandoci ragazze con idee più o meno egoiste che non prendono in considerazione la sensibilità che un uomo può nascondere.
Quindi il manga, a dispetto di quello che alcuni potrebbero pensare, non è assolutamente erotico ma è un volume demenziale che a modo suo cerca di spiegare la stravaganza di certe relazioni umane.
NB: Ho volutamente applicato delle inutili censure alle immagini come precauzione per il mio blog... gente stupida che potrebbe segnalare tale tremenda indecenza c'è ovunque.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra
*



Lettura molto meno stravagante è stato il manga yaoi in un unico volume Sei una stella.
Hirokawa è un uomo pacato e affascinante. Una sera si ritrova a guardare dei musicisti di strada e a riconoscere fra i membri della band il suo collega Sudo, un ragazzo estremamente freddo e scontroso, noto in azienda come donnaiolo che però, in quel contesto, mostra di essere completamente diverso.
L'interesse di Hirokawa, nel comprendere l'enorme divario del carattere di Sudo tra vita lavorativa e vita privata, lo porta a provare degli inaspettati sentimenti per il ragazzo che a sua volta si ritrova inerme e spogliato della sua maschera davanti ad un collega che scopre se stesso senza alcun indugio.

La storia presente in questo manga è abbastanza classica: un amore fra uomini nato in ufficio.
Onestamente non ha elementi di rilievo ma l'autrice (Keiko Konno) sa come raccontare in modo carino una storia per quanto semplice e apparentemente banale.
I sentimenti e le esperienze dei protagonisti sono quasi tangibili, sembrano scorrere il maniera fluida nella routine quotidiana e questo mi ha fatto pensare a quanto una storia omosessuale sia normale a dispetto della gente che non la vede in questa maniera.
Credo sia un volume molto maturo e delicato per gli amanti del genere.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra
*










Tutte le immagini che vedete in questo post sono coperte da copyright e pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...