martedì 28 maggio 2024

LevanteFor 2024

Anche questo anno mi sono recata alla fiera di fumetto LevanteFor a Bari.
Mi è parso fosse un po' più ricca dello scorso anno quindi ne sono stata contenta.

Come sempre c'erano tantissime aree ludiche che fanno sempre piacere.
Stand di vario tipo e ospiti.

Purtroppo non sono rimasta a lungo e mi sono persa degli spettacoli ma ho cmq visto quello che volevo.
Mentre uscivo ho incontrato una cosplayer super carina vestita da Mona di Genshin Impact e le ho fatto una foto... non sono una persona che fa foto ai cosplayer ma lei mi è piaciuta molto!


I miei acquisti in fiera sono stati alcuni prodotti postali dedicati ovviamente ai fumetti:
Un elastico per capelli in stoffa giapponese:
Una creazione handmade che avevo commissionato a Nobuhappyspooky per poi poterla ritirare in fiera.
È una spilletta con la testa a forma di zucchino tondo che regalerò alla mia amica giapponese che adora questo tipo di ortaggio. ^^



mercoledì 15 maggio 2024

market rumeno

 La mia passeggiata mensile a Bari non è stata proficua di manga...

...però ho pranzato in un bel ristorante cinese e ho fatto una lunga passeggiata.

In un Game Stop ho preso una shopper di Naruto.

Da Kiko mi sono concessa una cosa costosetta. Di solito non spendo molto in cosmetici ma quando la commessa mi ha fatto provare questo rossetto in edizione limitata per la serie Bridgerton non ho potuto resistere.
Premetto che non ho mai visto questa serie nonostante trovi curiosa la trama (non ho più Netflix ^^) ma il rossetto è veramente bello.... e la commessa estremamente convincente! @_@

Immancabile è stata la capatina in un paio di market asiatici dove ho preso mandarini sciroppati, latte a non-so-che-gusto (mi piaceva la confezione), muffin microscopici, tè all'arancia e jackfruit sciroppato. Nonostante ami la frutta, il jackfruit non l'ho ancora mai assaggiato quindi sono molto curiosa ma non ho ancora aperto la confezione perché devo finire altri prodotti prima. ^^



Nel mentre nella mia cittadina è stato aperto un negozio di alimentari rumeno.
In verità non so quanto potrà durare in un paese non troppo grande ma intanto sono andata a curiosare.
I prodotti mi sono sembrati decisamente calorici... ^^
C'erano una valanga di dolciumi e snack salati, wurstel e salsicce, sottacenti e salse non meglio identificate. ^^
Io mi sono limitata ad un pacco di cornetti di mais con sorprese da brivido, dei strani dolci a forma di noce ripieni di cioccolato, canditi e frutta secca, e un dolce tipico della Pasqua ortodossa nella versione più semplice possibile ovvero solo con cioccolato (altri avevano in più canditi, frutta secca, caramello, ecc...).







lunedì 6 maggio 2024

Snufkin: Melody of Moominvalley

Non sono una grande amante dei videogiochi (soprattutto perché non sono capace di giocarci), ma a marzo è uscito il gioco "Snufkin: Melody of Moominvalley" ed essendo un giochino sui Moomin con protagonista Tabacco, come potevo con prenderlo?
Giunta la primavera, come ogni anno, Tabacco torna alla valle dei Moomin (che passano l'inverno in letargo) ma è successo qualcosa di terribile: la valle sta subendo le conseguenza di una grave siccità dovuta alla costruzione di una diga e i boschi e i prati sono stati trasformati in parchi ordinati, recintati e pieni di cartelli di divieto.
Sarà compito di Tabacco riportare la natura al suo splendore eludendo la sorveglianza dei guardiani che pensano soltanto alle regole e al progresso. In tutto questo trambusto il giovane troll Moomin è scomparso e bisognerà assolutamente ritrovarlo.

Ispirato al libro dei Moomin "Magia di mezz'estate", questo gioco è una avventura grafica molto semplice... in rete ho letto di alcune persone che lo definiscono un Cozy Game (termine finora a me ignoto), ovvero un gioco rilassante per trascorrere il tempo. In effetti non ha nulla di particolarmente complicato da fare e se lo ha terminato una come me, sicuramente può portarlo a termine chiunque.
La meraviglia di questo gioco sono certamente i disegni adorabili che soddisfano pienamente qualunque fan dei Moomin. Nel corso dell'avventura si incontrano tanti personeggi (io ne avrei voluti molti di più) con la loro caratterizzazione originale che sempre fa sorridere.
Per me è un giochino promosso al 100%; se proprio devo trovare una pecca, è l'assenza di un bonus finale dove poter ammirare la valle tornata al suo splendore.



martedì 30 aprile 2024

Top Aprile 2024

Nei lontani anni 2000, la Kappa Edizione pubblicava una collana Boy's Love. All'epoca, essendo un genere un po' di nicchia, compravo quasi tutte le uscite ma molte di esse erano veramente penose: trame inesistenti, fan service infiniti, zozzellerie ad ogni pagina, donne escluse dalla faccia della Terra, gay ovunque e soprattutto parole del tipo "violentami" o "ti violento" come fosse il saluto mattutino.
Man mano che leggevo quei titoli, li ho dati tutti via ma nei meandri delle mie librerie ce n'era ancora qualcuno non ancora letto che mi sono apprestata a spulciare. 
I peggio li ho subito messi nell'angolo "robaccia di cui liberarmi"; l'unico decente di cui parlo oggi è Macaroni.
In un contesto Western non meglio precisato, Robin un ragazzino orfano, lascia il suo villaggio insieme al reverendo Mario con cui è cresciuto.
I due si dirigono a Nord ma a causa di un incidente il reverendo non può proseguire il viaggio e assolda una guardia del corpo per accompagnare il giovane protagonista, questo perché il loro viaggio è una vera e propria fuga da alcuni misteriosi inseguitori che vogliono rapire Robin. La guardia del corpo in realtà è Ted Viper, un cacciatore di taglie armato di Katana. Non troppo convinto della sicurezza del ragazzo, al duo in viaggio si unisce lo sceriffo Sidney Lush.

Premetto che l'autrice mi ha fatto molto sorridere dichiarando di voler creare uno spaghetti western (data la sua grande passione per Clint Eastwood) che però ha finito per chiamarsi Macaroni! xD
Questo manga a differenza di altri della stessa collana che ho letto è molto soft; nessuna scena indecente ma tanta storia e tanti personaggi (udite udite, ci sono anche molte donne).
Non è imperdibile ma alla fine l'ho trovato simpatico nel suo guazzabuglio di contenuti.
*


Ho anche letto il manga in due volumi Storia di un viaggio a Parigi.
Nella seconda metà del XIX Secolo il Giappone iniziava ad affacciarsi alla cultura occidentale e l'Europa si dimostrava molto affascinata e incuriosita nei confronti dell'Oriente.
In questo frangente la giovane giapponese Yune arriva a Parigi ospitata in una bottega che costruisce insegne gestita da Claude, un ragazzo che fa di tutto per mandare avanti l'attività lasciatagli dal padre e dal nonno in un'epoca piena di cambiamenti e modernizzazione.

Un po' di anni fa avevo parlato dell'anime ispirato a questo manga (QUI).
Esattamente come allora, penso che sia un'opera veramente graziosa che punta molto sugli stereotipi di due mondi differenti e all'epoca, quasi sconosciuti.
Nel manga viene evidenziata una concezione di quello che ci circonda del tutto diversa per dei Paesi così lontani (che spazia dal modo di lavarsi, al modo di mangiare, curarsi, apparire, trattare il prossimo o semplicemente intendere il concetto di libertà) ma che in qualche modo riescono a venirsi incontro.
Purtroppo il manga è incompleto a causa della prematura scomparsa della sua autrice ma in soli due volumi riesce ugualmente a fornire una lettura molto piacevole. 
*







Le immagini che vedete in questo post potrebbero essere coperte da copyright e sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

martedì 23 aprile 2024

La Via dei Ciliegi

Qualche giorno fa sono stata a Bari.
Oltre il mio solito shopping in fumetteria...
...e in qualche market asiatico e non...
(ovviamente la tisana fatta con le erbe dell'amaro Lucano viene da un negozio italianissimo)...

...sono stata al Palazzo della Provincia di Bari per vedere la piccola mostra "La Via dei Ciliegi".
Questa esposizione ospita delle opere moderne giapponesi.
Alcune le ho trovate davvero molto carine; altre un po' meno comprensibili perché il mio cervello non è in grado di elaborare l'arte moderna astratta. ^^
Sul posto era possibile prendere gratuitamente le cartoline raffiguranti le opere esposte quindi ne ho approfittato.

Avrei voluto fotografare l'esterno del bellissimo Palazzo della Provincia ma aveva una brutta impalcatura così ho ripiegato su quello che si poteva ammirare uscendo dalla porta principale: il mare.






 

martedì 16 aprile 2024

Expolevante 2024

Anche questo anno sono andata alla fiera Expo Levante che mi è sembrata persino più bella della scorsa edizione (QUI).
Onestamente mi è parso incredibile che fosse già trascorso un anno dall'ultima volta! @_@

Quella che per me è stata l'attrattiva principale è il Vintage Market con il suo fantastico padiglione di usato e handmade.
Questi robottini fatti a mano con scarti di ogni tipo li ho trovati meravigliosi. 
Per le mie tasche avevano un prezzo un po' altino ma se riesco a risparmiare qualcosa in più per una prossima fiera, magari ne comprerò uno. 
Inoltre mi hanno fatto venire una gran voglia di aprire la mia scatola di scarti di ogni tipo e provare a fabbricare una qualche creatura (sono certa che ne verrebbe fuori qualcosa di orrido)... xD


Oltre questo padiglione delle meraviglie, la fiera proponeva tantissime attrazioni come luna park, motocross acrobatico, sfilate di auto d'epoca, esposizioni militari, nautiche, di auto, moto, biciclette e anche arredi da esterno.
Dimostrazioni cinofile di addestramento e salvataggio.
Area sportiva all'aperto e ludica per ogni età con tavoli da gioco e postazioni per provare ogni sorta di videogioco.
Ovviamente non poteva mancare cibo e prodotti locali... insomma, ci si poteva restare tutta la giornata senza annoiarsi.


Dalla fiera ho acquistato un paio di figure Q-posket di Sesshomaru e Kenshin...
...una crema deodorante di produzione locale con alcuni sacchetti profumati per la biancheria.

Con una piccola donazione al soccorso cinofilo ho ricevuto un portachiavi! ^^


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...