lunedì 4 gennaio 2016

Ponyo the kitten

Prima di mostrarvi i miei regali di Natale, vorrei parlarvi del dono più bello di tutti, ovvero una piccola micina che è stata catapultata a casa mia nel mese di novembre.
Ecco la sua storia:

Una mia amica ha una villa attualmente disabitata ma sorvegliata da una cagnolona adorabile.. la sua "adorabilità" si limita agli umani perchè un bel giorno prese in ostaggio una micina!
La micia era nascosta dietro le cassette di plastica.

La mia amica mise al sicuro la piccola sul terrazzo e le diede le prima cure..
Rispetto da ora, era davvero scarna e magrolina.

Un bel giorno, io e la mia amica, avremmo dovuto uscire insieme, ma prima di farlo, dovevamo andare dal veterinario per far fare una visita completa alla micia che non avevo ancora mai visto.
Proprio quel giorno però, la micia aveva deciso di scomparire così io e la mia amica siamo andate a cercarla temendo che fosse riuscita a scendere dal terrazzo diventando preda del cane a guardia della villa.
Dopo interminabili minuti di ricerche e richiami, abbiamo sentito il pianto della micina: era caduta nel tubo di scolo della grondaia (e non ci è ben chiaro come abbia fatto visto che era protetto da una rete).
Col buio più totale abbiamo smontato la grondaia pezzo per pezzo e siamo riuscite a raggiungere l'angolo dove la piccola era incastrata.
Era lì da parecchio perchè, oltre a tutto quello che può esserci in una grondaia, si era fatta anche un po' di bisognini addosso. Essendo novembre era gelata per il freddo; se avesse passato la notte lì, sarebbe certamente morta assiderata.
Abbiamo chiamato il veterinario per spiegare come mai non eravamo andate all'appuntamento e quello che era successo e, nonostante l'ora un po' tarda, ci ha accolte lo stesso con tanta gentilezza nonostante fossimo sporche e puzzolentissime insieme alla micina (perchè dalla grondaia ci era colato addosso di tutto).
La puzza che emanava era pestilenziale.. ^^

Dato che la piccola era completamente sporca e ipotermica, non si è potuto fare una visita accurata ma, a casa della mia amica le abbiamo fatto un bagnetto e tenuta al caldo.
La mia amica però non poteva tenere la micia in casa.. e la gattara di turno ero io.
Siccome ho già Totoro e i miei erano molto restii a prendere un altro gatto, mi sono concessa un giorno per pensarci e convincerli.
Il fato ha voluto che mi capitasse un'occasione d'oro per persuaderli e così la sera successiva, la micia era già al calduccio a casa mia.
In braccio a me per mettere il collirio.

Dato che non sapevo ancora che malattie potesse avere, l'ho tenuta in bagno per non farla stare troppo a contatto con Totoro.
Inoltre, essendo spaventata e molto piccola, ha mostrato subito una profonda aggressività verso quella pantera di Totoro (kg 1,4 VS kg 8) che ovviamente ci è rimasto malissimo visto che lui si comportava davvero da gentilgatto.
In effetti in rete leggevo consigli su come introdurre nuovi gatti in casa in modo che l'anziano di turno li accettasse.. peccato che la mia situazione fosse completamente invertita!
Il suo nascondiglio da agguato preferito..
una vera  trincea!

Dopo una successiva e accurata visita veterinaria, la micina ha riscontrato otite, tracheite, ulcera all'occhio destro, parassiti intestinali, acari e coccidosi a soli 4 mesi d'età... Oibò.. mi veniva da piangere! Non solo la piccola aveva un mare di problemi ma, avendo già un gatto, avrei dovuto essere meno avventata nel portarla a casa perchè c'era il rischio che gli contagiasse qualcosa.
Mi sono state prescritte un sacco di medicine e una cura preventiva anche per Totoro.
Fortunatamente nel giro di una settimana, con tanta pazienza nel farle prendere tutte le medicine, il peggio era passato e le rimaneva solo l'ulcera all'occhio che probabilmente non guarirà mai, ma con una cura attenta e costante almeno non peggiorerà togliendole la vista.
Ora che la micia aveva un suo ufficiale libretto sanitario, c'era da scriverci sopra il nome: Ponyo.
Qui si vede bene il problema al suo occhio destro.

Visto che la salute di Ponyo era molto migliorata, ha potuto fare i suoi vaccini e ho deciso di lasciarla uscire gradualmente dal bagno in modo da farle conoscere Totoro un po' per volta.
Purtroppo, ancora adesso c'è il presagio che possa avere malattie come FIV e FELV che richiedono analisi del sangue specifiche, ma per fare questo test devo aspettare il 18 gennaio, giorno in cui verrà anestetizzata (quindi sarà possibile fare un prelievo) anche per subire l'intervento di sterilizzazione.
Dato che è molto piccola (oltre sua madre non dovrebbe aver avuto contatti stretti con altri gatti) e che ha superato facilmente e in breve tempo tutti gli acciacchi che aveva, il veterinario mi ha dato molte buone speranze che sia sana.
Nel mentre Totoro ha continuato a mostrare la sua indole gentile e si è comportato da gran signore: anche se Ponyo gli soffiava e urlava contro, lui ha sempre mantenuto la calma e il controllo.
Totoro mostra tutti i suoi giocattoli a Ponyo
 che si mantiene sempre a debita distanza!

Ponyo, oltre a mangiare come un elefante, ha mostrato grande interesse per la tecnologia:
Ama guardare la televisione..
Usare il PC (come poltrona)..
Fare selfie..
Totoro invece non è per nulla interessato a queste cose; gli schermi gli sono del tutto indifferenti..
..come si evince da questa foto.

Ponyo ama anche gli acquari; a casa ce n'è uno piccolo che osserva per ore!

Nel mentre Ponyo e Totoro sono riusciti ad avvicinarsi e ad essere quasi amici.. ogni tanto si azzuffano perchè lei ha sempre un po' paura.
Con Ponyo non si poltrisce più come una volta!
Pallottoline time!
Ogni tanto scappa un bacino.
TAFFERUGLI..

La cosa certa è che Ponyo ha passato il suo primissimo Natale in casa fra tante coccole e noi tutti ne siamo stati felicissimi.
Non potevo desiderare di meglio!


Ponyo non è docile e attenta come Totoro quindi ho un po' timore di qualche suo gesto folle e avventato (tipo saltare dal balcone o balzare dove le è impossibile arrivare).
Spero che andrà tutto bene anche in futuro.. ^^




28 commenti:

  1. Risposte
    1. Di certo ogni cucciolo che è in strada ha storie simili.. poveri piccoli.. :s

      Elimina
  2. Certo che la quiete di Totoro ormai è compromessa! XD XD
    Sono contenta che Ponyo si stia ristabilendo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La quiete di casa mia è tutta compromessa.. ahahaha!

      Elimina
  3. Che gatta dolcissima, spero si risolvano tutti i suoi problemi! Comunque è normale che i piccoli attacchino i grandi, nel mondo dei gatti.
    Alla mia gattina invece hanno amputato la coda perchè era mezza necrotizzata.
    Petralia Alaskana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuuuuu.. povera micia.. come è successo???

      Elimina
    2. Non so cosa le sia successo, dato che l'ha presa la sorella di un'amica di famiglia, però l'ha trovata in aperta campagna, quindi l'ipotesi è che sia stata investita oppure attaccata. Aveva anche il labbro mezzo rotto, ma adesso va tutto bene ed è simpaticissima.
      Grazie e in bocca al lupo anche a Ponyo <3

      Elimina
    3. Meno male.. almeno ora è al sicuro!

      Grazie a te! <3

      Elimina
  4. Oh, questa si che è una storia natalizia.
    Tanti auguri a Ponyo per riprendersi sempre di più e tornare in piena salute :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero.. ogni tanto vien fuori ancora qualche problemino.. ^^

      Elimina
  5. Sono felice che sia andato tutto bene.
    Vedendo le foto mi è tornato in mente il mio gatto che ora vive in campagna. Si metteva anche lui sul pc e sul bidet...
    Nel secondo caso aprivo l'acqua per farlo scappare via.
    Poi amava troppo fissare la lavatrice, non so nemmeno il perchè :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ponyo guarda la tv.. della lavatrice ha un po' paura perchè fa rumore! :p

      Elimina
  6. Che carino Totoro che da i bacini a Ponyo! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto scappa qualche sbaciucchiamento.. magari fossero sempre così teneroni! ;p

      Elimina
  7. Oddio che storia,mi sto commuovendo *__*
    Già il tuo gesto di salvare questa gattina insieme alla tua amica...Una gattina che, senza il vostro intervento, sarebbe finita al Creatore.
    Poi mi fa piacere che Totoro l'abbia accolta come un gentilgatto :3 Penso sia una cosa rara, cioè voglio dire lui è sempre stato solo magari poteva vedere in Ponyo una rivale o qualcosa del genere...invece è lei a fare peste e corna ahha.

    Si mi raccomando stai sempre attenta a finestre e cose del genere....sono anche il mio terrore anche se io sono munita di zanzariere abbastanza resistenti. In ogni caso i gatti sono dei piccoli "tarzan" quando sono giovanissimi, poi diventano molto calmi. Baci baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Totoro è un gatto zen.. lui è la pacatezza fatta gatto, non si crea mai problemi, si lascia fare qualsiasi cosa e si fida ciecamente (forse troppo) del prossimo!

      A casa siamo molto attenti perchè, anche se Totoro è tranquillo, è pur sempre un gatto curioso.
      L'unica cosa "pericolosa" è appunto il balcone perchè è al secondo piano e si affaccia su una strada trafficatissima.. Totoro non ha mai pensato di buttarsi di sotto ma Ponyo mi sembra ancora estremamente incosciente e non vorrei che facesse qualche sciocchezza perchè in estate la porta è sempre aperta sul balcone.. vorrei metterci una rete ma mia madre non è convintissima della cosa.. :s

      Elimina
  8. Che storia quasi dickensiana! E' carinissima! Che strano che sia stata lei ad accogliere male Totoro e non viceversa O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente aveva ancora tanta paura addosso visto tutto quello che le era capitato.. anche ora è molto diffidente con le persone che conosce meno.
      Pian piano penso che capirà che in casa non ha nulla da temere! ;)

      Elimina
  9. Che carinaaa che è!!! ❤.❤
    E Totoro è stato veramente adorabile, meriterebbe un premio (che non tutti i gatti sono così gentili e pazienti con i nuovi arrivati)! ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Totoro è un vero Lord.. glielo dico sempre! xD

      Elimina
  10. Che gattina adorabile *__*
    Davvero stupenda :D

    Totoro è bravissimo! Il mio vecchio Lancillotto se la sarebbe mangiata una gattina così piccola (13Kg ai tempi d'oro, e una scarsissima tolleranza per i suoi colleghi animali, cani o gatti che fossero - paradossalmente era più pigro con i piccioni, che non si degnava di cacciare).

    Per i controlli per FIV e FELV, oltre al classico test Elisa (che è quello che richiede un periodo finestra di un sacco di settimane), ci sarebbe anche la PCR, che invece rileva il virus già dopo pochissime settimane (tre se non sbaglio) dall'ultimo contatto possibile di contagio (ed è anche più preciso dell'Elisa). Quando Milù era scappata ed era rimasta incinta, le abbiamo fatto il test PCR per vedere se la cucciolata sarebbe stata sana (se avesse contratto la FELV, non so se le avrei fatto terminare una gravidanza che avrebbe dato alla luce cuccioli che sarebbero tutti morti entro un anno circa e che erano praticamente impossibili da far adottare).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so ancora che test deve fare ma mi hanno cmq detto che per fare il prelievo dovevano anestetizzarla e, farlo 2 volte, non era propriamente il massimo visto che l'avrei sterilizzata a breve.

      Purtroppo Totoro non viene vaccinato da un paio di anni perchè di recente, più di una mia amica, ha perso il proprio gatto per il fibrosarcoma da vaccino e quindi ho smesso di farlo vaccinare.
      Siccome ci sono buone premesse che sia sana, io ci sto sperando davvero tanto perchè in caso contrario, dovrei far fare altre analisi a Totoro e riprendere i vaccini con la consapevolezza che nemmeno possono coprire al 100% la sua sicurezza..

      Mi è capitata troppo all'improvviso quindi non ho potuto cautelarmi prima.. spero che sia tutto a posto! Vi farò certamente sapere com'è andata! ;)

      Elimina
  11. Ponyo è stata proprio una micia fortunata! Sono contenta che abbia trovato una casa accogliente :) Con i nuovi arrivi c'è sempre un po' di tensione iniziale, ma basta che uno dei due sia più tranquillo e si risolve tutto con il tempo e l'abitudine ^_^ aggiungendo che l'altro è un micio di sesso opposto e penso castrato, quindi ancora più mansueto, vedrai che andranno solo a migliorare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio Totoro è estremamente mansueto.. Ponyo pian piano ha iniziato a capire che si può fidare! ;p

      Elimina
  12. Storia bellissima e splendida micina!!!
    Se penso che la mia non accetta neppure l'antibiotico via bocca mi viene male....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che farle prendere le medicine è stata una lotta durissima! L'ho dovuta davvero forzare e temevo che poi mi avrebbe odiata ma fortunatamente non è successo! ^^

      Elimina
  13. Ah ecco! Mi ero persa questa bellissima storia! !

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...