mercoledì 7 novembre 2018

Lucca 2018: turismo (parte 1)

Quest'anno, dopo lunghe attese, preparazioni e sconvolgimenti di programma, sono riuscita ad andare al Lucca Comics and Games dopo ben 5 anni dalla mia ultima visita.
A farmi più o meno compagnia c'era mio fratello e il suo amico fumettista Ettore Basciano (potete trovare il suo blog QUI, dategli un'occhiata!!!).

Sono arrivata a Pisa in auto con gentile concessione chauffeurosa di mio fratello (almeno non ho avuto noie -più che altro sbattimenti- con treni, voli o quant'altro).
A Pisa ci aspettava un modesto hotel che con il rapporto qualità/prezzo ci stava tutto anche se, nonostante la sua vicinanza al centro, ha mostrato una zona che in questi anni di assenza (per andare a Lucca ho sempre soggiornato a Pisa) ha subito un certo degrado. Ho visto immondizia abbandonata sui marciapiedi, gente di cui non voglio specificare la provenienza (perchè poi mi si da della razzista con tanto di insulti) ubriaca che più di una volta ci ha molestati e che si picchiava per strada, negozi abbandonati; tutto nei pressi della stazione ferroviaria che ricordavo ben diversa da come l'ho ritrovata quest'anno.

A parte ciò, in hotel ci aspettavano dei letti agghindati con trashissime coperte tigrate (se si desiderava averne altre, nell'armadio ce n'erano anche leopardate) che guarda caso si abbinavano ai miei orrendi calzini (orrendi ma integri!).

Essendo arrivati a Pisa giovedì pomeriggio, abbiamo deciso di trascorrere il resto della giornata facendo l'immancabile passeggiata verso Piazza del Duomo per ammirare la Torre pendente.


Il giorno seguente ci siamo recati a Lucca.
A causa di interessi diversi ci siamo divisi ma io ho diligentemente studiato la cartina della fiera per non perdermi fino a quando sono incappata nel Palazzo Pfanner!
Quel giardino era irresistibile, così ho pagato un biglietto per l'ingresso e l'ho visitato.
In quest'area c'erano molti cosplayer con fotografi professionisti che approfittavano del posto per le loro foto.
All'interno del palazzo ho trovato stanze con antichi arredi...
...e una vasta esposizione di vecchi strumenti chirurgici -che paravano roba da tortura- appartenuti alla famiglia Pfanner.

Il mio momento culturale finisce qui perchè dal prossimo post comincia il racconto del delirio fieristico!


20 commenti:

  1. Molto bello il palazzo! Hai fatto bene a visitarlo ^^.
    Il degrado ormai lo si vede ovunque ed è davvero un peccato, soprattutto in luoghi dove il turismo assume una parte importante dell'economia del paese...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono rimasta molto colpita da quello che è successo nei dintorni della stazione di Pisa... 5 anni fa era tutta bella, piena di vita e negozietti ovunque.. lo ricorderai anche tu.. :p

      Elimina
    2. Già, ricordo anche le bancarelle nei pressi della stazione...

      Elimina
    3. Ora c'è il nulla... altro che bancarelle... >_>

      Elimina
  2. Sai che anche io, quando andai a Lucca, ho soggiornato proprio a Pisa? XD
    Però a casa di un amico, niente coperte trashissime XD
    Oh, mi sa che hai visitato proprio cose fighe, altro che nerdume!! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il nerdume l'ho visto anche io... per quanto grossolanamente io sia nerd. Altrimenti a Lucca ci andavo in un periodo diverso! :p

      Elimina
  3. Sono passato anch'io a Pisa al ritorno e... beh, che dire, il degrado l'ho visto anch'io. No comment davvero.
    P.S.: Villa Pfanner l'ho visitata e la vedo sempre quando faccio il giro in bicicletta delle mura di Lucca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella villa è davvero graziosa; nelle poche altre edizioni di Lucca Comics a cui ho partecipato, non avevo avuto modo di notarla.

      Elimina
  4. Io ho visitato Pisa a giugno: in realtà non mi è piaciuta tantissimo... cioè, Piazza del Duomo è spettacolare, ovviamente, ma mi sa che a parte questo c'è ben poco da vedere. Va detto che mi sono fermata solo mezza giornata, per cui in effetti non è che l'ho visitata tutta. Però ho preferito Firenze e Siena, ecco.

    Che bello il giardino! A me è sfuggito, ero troppo interessata al "nerdume" XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fin fine la più grande attrattiva di Pisa è Piazza del Duomo.. poi ci sono chiese qua e là e l'Arno.. in una giornata piena la si vede quasi tutta.
      Ogni volta che ci sono stata mi sono sempre ritagliata quel po' di tempo per andare a vedere la Torre perchè è sempre sorprendente vedere le candide costruzioni di Piazza del Duomo sbucare in modo così irreale.

      Elimina
  5. (piccola parentesi sulle tue "paure" di essere tacciata di razzismo: se uno è cafone o delinquente lo è a prescindere della sua provenienza, senza per questo essere razzisti!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siccome ho avuto particolari esperienze dirette o meno con certe persone di certi posti specifici, e data la particolare situazione in cui siamo in Italia; ogni volta che ho accennato a qualche brutta vicenda mi è stato dato della razzista.
      Ovviamente criminali e ubriachi ci sono di tutte le razze e colori come anche persone buone e gentili, ma affermare che in questi ultimi anni le "cose brutte" sono raddoppiate per cause che non possono essere nominate perché altrimenti sono una merda, significa che sono razzista, non ho cuore e faccio schifo... ecc.. ecc..
      Ma mi va bene anche così, la gente può chiamarmi come vuole, la realtà che vivo non cambia comunque; a Pisa ho visto quello che ho visto.

      Elimina
  6. Sono curiosa di sapere cosa hai preso in fiera!!!
    Che ridere le coperte leopardate in albergo.
    E comunque dì pure,non di darò certo della razzista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le coperte ci hanno lasciati a bocca aperta.. erano davvero divertenti da vedere! xD

      Elimina
  7. Fino a Pisa sono andato una volta in autobus, na faticaccia, tuttavia gran bella città davvero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io morirei nell'autobus; soffro troppo mal di spostamenti generico.. infatti ho costretto mio fratello a fermarsi spesso con la macchina! Abbiamo visitato un sacco di autogrill! ^^

      Elimina
  8. Quel giardino è bellissimo...

    RispondiElimina
  9. Finalmente ho capito quale è Palazzo Pfanner e grazie al tuo racconto riesco a spiegarmi come mai vedo sempre così tanta gente, soprattutto cosplayer, uscire/entrare in quel posto!
    Non vedo l'ora di leggere la seconda parte del post. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quello ci ho messo un sacco ad arrivare.. ahahaha!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...