giovedì 20 luglio 2017

gatti e gufi

Recentemente ho recuperato la visione della prima e seconda serie di Twin Peaks (devo ancora terminarla e poi recuperare la terza) e devo ammettere che mi ha sbalordita!
Mi piace un sacco e non me lo aspettavo affatto!
Inevitabilmente mi sono innamorata dell'agente speciale Dale Cooper e così, non appena ho trovato una maglietta che lo ritraeva, l'ho comprata!

La maglia in questione è un modello da uomo e ha uno scollo davvero soffocante per i miei gusti così ho deciso di apportarle qualche modifica.
Ho tagliato via la parte del collo e l'ho rifinita col punto festone con il filo bianco, ho fatto lo stesso con le maniche per richiamare un po' il motivo.
In basso ho ricamato un piccolo gufo.

Ponyo ha mostrato interesse per l'agente Cooper (micia intenditrice)...
...ma ancora di più per i gufetto che ha ripetutamente tentato di acchiappare!

Il ricamo del gufo non è stato casuale dato che sul retro ho ricamato una nota frase della serie.
La scritta è volutamente un po' sinistra ma solo perchè, non  avendo schemi, è stata più facile da ricamare. :p
Ponyo ha apprezzato anche quella e ci si è seduta sopra!
Quando sono riuscita a far spostare Ponyo c'era ormai una marea di peli sulla maglia.
Ora mi toccherà "depilare" la maglietta.
Con i gatti è sempre difficile avere roba nera.. avere roba in generale.. ^^

lunedì 17 luglio 2017

mosche senza speranza

Ci sono giorni in cui fastidiose mosche riescono ad entrare in casa e, mentre per qualcuno diventa un dramma, per altri diventa motivo di gioia.

Quando le mosche entrano in casa mia, da un lato posso sentire le imprecazioni di mia madre, dall'altro i saltelli felici di Ponyo (questo mese ha compiuto ben 2 anni) che cerca di prenderle... e devo dire che non se n'è mai fatta scappare una!
Alcune mosche si nascondono bene, ma Ponyo sa come farsi aiutare.
In questo caso la mosca era passata sotto una porta.
video
Quando poi Ponyo si stanca, candidamente ingurgita la mosca di turno e finiscono i giochi.. >_>


Totoro non ama prendere cose piccole o schifose come le mosche.. è più propenso a prendere uccellini; fortunatamente è capitato solo un paio di volte che ne prendesse uno al volo sul balcone e fortunatamente, in entrambi i casi, sono riuscita a salvare il pennuto malcapitato.. ma soprattutto, fortunatamente Totoro non è caduto di sotto! @_@
Per distrarlo gli ho preso un giochino che sembra proprio piacergli.
video
Si tratta di un fiore (funziona a pile) che permette ad una farfallina, collegata con un filo metallico, di girargli intorno.

Dopo tante fatiche, i miei tesori si stendono al fresco perchè il recente caldo è davvero devastante.


Anche i miei coniglietti stanno soffrendo molto il caldo e passano le giornate spalmati al suolo a dormire.
Qui Rapa ha proprio il volto di un bambino stanco! ^^


mercoledì 12 luglio 2017

La storia di Diva e Pulce

Ho letto il grazioso libro per ragazzi La storia di Diva e Pulce.
In una Parigi dal gusto un po' retrò, vive una piccolissima cagnolina di nome Diva. La sua casa, dalla quale non esce mai, è una vecchia e lussuosa palazzina dove abita insieme a Eva, la sua padroncina e custode del palazzo.
Nella stessa città vive Pulce, un gattone vagabondo che si definisce un flâneur perchè ama girovagare ovunque e osservare con attenzione tutto quello che lo circonda.
Un giorno Pulce vede la piccola Diva nel cortile del palazzo e sembra molto divertito dal suo atteggiamento pauroso. Col tempo però i due diventano amici e imparano tante cose l'uno dell'altra e dei mondi in cui vivono dove ciò che li spaventa non sempre è realmente motivo di ansia.

Questo libro è davvero tanto grazioso per la sua dolcezza ma soprattutto per le sue stupende illustrazioni.
Ideale per qualche momento di tenerezza.
*





Ho letto anche un libricino che mi era stato regalato qualche tempo fa (non esattamente nel mio genere) appartenente alla collana de "Il battello a vapore". Si tratta del titolo Paola non è matta.
Paola è una bambina a cui è appena morto il nonno a cui era affezionatissima. I suoi genitori sono separati e nessuno dei due ha abbastanza tempo da dedicarle. Così la piccola protagonista, per non sentirsi sola, consapevolmente inizia a fantasticare che il nonno sia ancora con lei e che i suoi genitori abbiano tempo da dedicarle anche solo per mangiare o costruire un aeroplano di carta insieme.

Questo testo è stato indicato in copertina per una fascia di età che parte dai 9 anni, ma non credo sia ideale per un pubblico giovane perchè non è granchè coinvolgente (e forse anche piuttosto triste) e non ha nessun particolare insegnamento da offrire a dei bambini/ragazzini... piuttosto dovrebbe essere indicato per un pubblico di genitori con bambini di circa 9 anni perchè possano capire quanto le piccole attenzioni (che non devono essere oggetti materiali ma tempo reale trascorso insieme), o il solo ascoltare i propri figli, possa significare molto per loro.

giovedì 6 luglio 2017

Piccoli rifornimenti creativi

La scorsa settimana sono stata in compagnia di AnnMeri.
Oltre a provare insieme un nuovo locale del mio paese che si chiama Cabò e dove, per la prima volta, abbiamo assaggiato tigelle e gnocchi fritti uscendo dal posto rotolando per il troppo cibo...
....AnnMeri mi ha portato qualche rifornimento di materiali creativi.


Nel mentre ho fatto anche qualche acquisto online:
Fustelle a tema cucina.
Fustella con alfabeto e numeri.
Fustella e timbri della meravigliosa linea Gorjuss.


Ho preso anche un po' di fustelle da Aliexpress che ha sempre più disponibilità di nuovi prodotti creativi.
Ammetto che non sempre le transazioni sono andate perfettamente (qualcosa smarrita, qualcosa non perfettamente funzionante, qualcosa inviata per sbaglio, qualcosa che non aveva nulla a che vedere con la descrizione...) ma tutto sommato sono abbastanza soddisfatta.
Questi in foto sono solo alcuni dei pezzi che ho preso da Aliexpress.



venerdì 30 giugno 2017

Top Giugno 2017

Questo mese ho visto un film drammone coreano che avevo già visto un po' di anni fa: volevo dargli un'altra possibilità; magari a distanza di anni ci avrei trovato un senso.. e invece no.
Il film in questione è DoReMi.
Jung-won è una studentessa che lavora part-time in un parco divertimenti travestita da dinosauro e, proprio durante il suo turno, un ragazzo si prende gioco di lei.
Tornando a casa scopre che il ragazzo in questione è Eun-kyu, il suo nuovo vicino di casa.
Le sorprese però non finiscono qui perchè, quando Jung-won inizia a frequentare Eun-Kyu, scopre che uno dei membri della sua band musicale è Hee-won, un suo ex amico d'infanzia.
Il padre di Hee-won, anni prima, aveva investito un ragazzo con la macchina senza soccorrerlo provocandone le morte e la protagonista, sapendo quello che era successo, (giustamente) lo aveva denunciato alla polizia. In questo modo il padre di Hee-won venne arrestato e sua madre ebbe un collasso finendo chiusa in un ospedale. Il giovane psicolabile, non aveva potuto fare a meno di incolpare la sua amica e addirittura la fece pestare da alcuni suoi conoscenti, mettendo così fine al loro rapporto.
Ora Hee-won, non può tollerare la felicità dei suoi due amici e, con una subdola autocommiserazione, riesce a fare in modo che Jung-won si allontani da Eun-kyu e diventi la sua ragazza........ maaaaa.. Eun-kyu ha un incidente e qualcosa di delirante accade.

Senza mezzi termini posso dire che questo film è un vero polpettone!
Mi dispiace dirlo perchè fra i protagonisti c'è un attore che mi piace ma.. nulla da fare, non è possibile salvarlo.. ^^
*



Ho letto il manga (più che altro graphic novel) in un volume unico Sherlock Holmes.
Questo volume, con una carinissima edizione (Kappalab) e introdotto da qualche pagina del romanzo originale di Conan Doyle (con un paio di erroretti di trascrizione), è un semplice cimelio dedicato ai fan della vecchia serie animata "Il fiuto di Sherlock Holmes".
Non presenta una trama complessa, non conta un numero corposo di pagine ma comprende un unico episodio che si aggiunge a quella ingenua e genuina serie animata che alcuni avranno seguito da bambini (e che quasi quasi cercherò di rivedere dopo così tanti anni).
La storia vede Moriarty, con i suoi due imbranati scagnozzi, rubare la famosa spada Excalibur e al contempo rapire la signorina Hudson senza un apparente collegamento fra le due cose.. ovviamente Holmes non mancherà di risolvere il caso col suo fidato amico Watson.
Consiglio questo volume ai nostalgici della serie.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*




Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

martedì 27 giugno 2017

Tra gioia e disperazione...

In questo ultimo periodo sono stata impegnata da alcuni lavoretti.

La cosa più carina e divertente che ho realizzato è stata una card/quadretto per il battesimo di un bimbo da parte della sua madrina.
Questo biglietto è grande quasi il doppio dei classici che sono abituata a fare, ha una base rigida ed è rivestito di stoffa. L'ho poi decorato con carta, cartoncino, fommy, bottoni, foto del piccolo, feltro.. ho potuto usare quello che volevo senza limiti.
Ho decorato per bene anche l'interno..
..applicando un gufetto sospeso..
..e un taschino per inserire una eventuale letterina o un regalino in soldini.
Per non lasciarlo scoperto, dato che sarebbe stato impossibile inserirlo in una busta, ho creato un'apposita scatolina.



La cosa più tremenda invece, sono stati gli infiniti preparativi per il compleanno di una bambina che mi hanno completamente occupato quasi 2 mesi di tempo perchè mi hanno fatto preparare una marea di cose che non rispecchiavano quello che era stato accordato inizialmente. Non ho mai detestato così tanto preparare addobbi, al punto che nemmeno li voglio pubblicare.
Pubblicherò solo gli inviti.. basta guardare la complessità di questi per immaginare cosa altro ho dovuto fare.. 



Difficoltà sostenuta per degli inviti di un 18 anni; nonostante il numero fosse davvero alto (circa 70) è stato certamente meno faticoso e più rilassante dei precedenti perchè ho fatto quello che mi è stato chiesto senza nessun'altra pretesa.

venerdì 23 giugno 2017

orologio

La scorsa settimana sono riuscita ad andare a Bari e in fumetteria dopo circa 2 mesi d'assenza.. mi attendevano una valanga di manga!
Ora che sono vagamente più libera spero di riuscire anche a leggere qualcosa.

Dal Disney Store ho preso una maglietta con su Jack Sparrow e relativa shopper ispirata all'ultimo film "Pirati dei Caraibi - La Vendetta di Salazar" che ho visto di recente al cinema. Nonostante la struttura di questo filone di film sia sempre la stessa, posso dire che è stato abbastanza carino.. sinceramente mi aspettavo qualcosa di peggio.. ^^ 
Meglio così.

Dato che da tempo pensavo di cambiare il mio orologio, mi sono recata in un negozio Swatch per vedere cosa ci fosse di interessante.
Il mio vecchio orologio (sempre Swatch) ha circa 7 anni, ho sostituito la pila solo una volta e funziona egregiamente ma è vistosamente rovinato perchè io non tratto con cura gli orologi. Per questo prendo sempre Swatch che hanno un buon prezzo e resistono a qualunque vessazione!
Ne ho preso uno che ha per tema Cappuccetto Rosso. L'ho trovato davvero carino, versatile e vivace.. insomma, mi piace molto!

Altrove, in un negozio Piazza Italia, ho preso una casacca molto leggera.

..e per finire.. niente di acquistato, solo la piccola Ponyo in posa per una foto! :p


lunedì 19 giugno 2017

Maschilismo che boh...

Sono ancora latitante ma ce la sto mettendo tutta per terminare le mie commissioni da incubo... e sto scoprendo che molta gente non conosce il congiuntivo! Andiamo bene!!!

A parte questa piccola parentesi, ho notato che più di una persona (non la maggioranza, ma una cerchia ristretta) usa fare commenti "particolari" sui miei conigli.
Alcuni sapranno/ricorderanno che circa un anno e mezzo fa, ho adottato due coniglietti che erano stati abbandonati (QUI) e tra un disastro e l'altro (QUI) me ne sono occupata al meglio delle mie possibilità.
RAPA
CICORIA

I coniglietti vivono nel posto dove lavoro (quando faccio lunghe assenze li porto a casa) quindi gente di passaggio ha la possibilità di vederli.
In più occasioni mi è capitato di collezionare osservazioni davvero inquietanti da parte di alcuni uomini.

Il dialogo prende più o meno questa piega:
TIZIO: Come mai questi conigli hanno gabbie separate?
ME: Perchè sono due maschi e a volte litigano.
TIZIO: Non potevi comprare un maschio e una femmina?
ME: Sono trovatelli.
TIZIO: Non puoi comprargli una femmina?
ME: Perchè?
TIZIO: Almeno si sfogano...
ME (cercando di essere garbata): Non ho la possibilità di mantenere altre due conigliette.
TIZIO: Ne basta anche una sola, la fai stare un paio di settimane con uno e poi un paio di settimane con l'altro.
ME: Non comprerei mai una coniglietta apposta per farle fare la prostituta.
TIZIO: Ma poi questi soffrono, hanno bisogno di sfogarsi.
ME: Anche le femmine soffrono se obbligare a subire vessazioni continue. Inoltre corrono rischi nel dover partorire continuamente e io non ho modo di allevare i piccoli.
TIZIO: I piccoli li dai a qualcuno o fai sterilizzare la femmina.
ME: Se la femmina è sterilizzata non ha esigenze di accoppiamento.
TIZIO: Ma il maschio almeno si sfoga.
ME: Allora è come chiuderla in una prigione per essere violentata continuamente.
TIZIO: Esagerata, sono solo conigli.
ME: Se ci saranno problemi, la cosa si risolve facilmente facendoli castrare.
TIZIO: Con te non si può fare un discorso serio, si capisce che fai parte della "razza" delle femministe.

E dopo avermi assegnato un nuovo genere di "razza" vanno via indignati bofonchiando che sono una pessima persona.

In un anno e mezzo questo discorso si è ripetuto almeno 7 volte con uomini di differente età e impiego.

A parte i problemi ovvi nell'avere una coppia di animali domestici (di qualunque tipo) che si riproducono spesso e che penso possa capire meglio solo chi ha compagni pelosi in casa; possibile che il mio ragionamento sia apparso così sbagliato? Sono certa che se avessi avuto due conigli femmina, nessuno si sarebbe preoccupato del loro bisogno di "sfogarsi" o di maternità.

Questo tipo di persone poi rabbrividisce sentendo la parola "castrare" ma non si pone problemi nell'immaginare di far sterilizzare una creatura di sesso femminile che perderà la possibilità di essere madre perchè, a quanto pare, l'importante è solo far sfogare il maschio e non la procreazione che dovrebbe essere alla base del naturale comportamento degli animali.

Le donne non hanno mai espresso commenti simili a riguardo.

Sto iniziando a pensare di mentire sul sesso dei conigli per poter studiare la reazione che certa gente può avere in proposito.. userò l'umanità come cavia per studi sociali! Ecco!

mercoledì 31 maggio 2017

Top Maggio 2017

Questo mese ho letto il manga in un volume unico La scintilla dell'amore.
Lo so, ultimamente mi sto dedicando spesso alla lettura di boy's love ma, dato che ho poco tempo e tanti vecchi manga di questo genere che si concludono in un unico volume, ho deciso di dedicarmici così posso decidere cosa tenere e cosa no (e magari ricavare un pochettino di spazio in più in casa).
Questo volume racchiude diverse "occasioni" su vari generi di "rapporti" fra uomini che possono essere fortuiti, duraturi, maniacali con personaggi che variano dall'adorabile allo sgradevole.
Ho usato la parola "occasioni" perchè ciò che viene presentato sono effettivamente momenti o casi del destino in cui i vari protagonisti si sono incontrati; ho anche evitato di usare la parola "amore" perchè il concetto presente in questa lettura non credo lo si possa sempre e propriamente definire tale.
Gli eventi narrati sono spesso crudi e tendenti a un pubblico maturo che possa guardare oggettivamente quello che accade perchè potrebbero in qualche modo infastidire qualcuno.
In effetti mi è sembrato un volume un po' anomalo nella collana che proponeva la Kappa Edizioni (al tempo che fu).
Non tutte le storie sono state di mio gradimento ma tutto sommato, nel complesso, ho abbastanza apprezzato questo manga così differente da altri, a tema omosessuale, letti in passato.
Mi sono piaciuti anche i suoi disegni un po' abbozzati ma molto d'effetto.
Decisamente non consigliato a chi vuol leggere romanticherie e a chi è un po' schizzinoso.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*


Ho visto il film d'animazione Goshu il violoncellista.
Ambientano nella prima metà del '900, racconta di Goshu, un ragazzo che vive da solo in una casetta in campagna, suona il violoncello e fa parte dell'orchestra locale.
Il protagonista viene spesso rimproverato dal direttore dell'orchestra perchè sembra non percepire realmente la musica. Goshu infatti appare così concentrato ad ammirare Beethoven da non comprendere realmente l'armonia dei suoni.
Ad aiutare il giovane musicista ci penseranno alcuni animali parlanti che vivono nei dintorni della sua casa: ogni notte un diverso animale lo indurrà a suonare qualcosa regalandogli delle importanti lezioni sulla musica.

Questo anime risale al 1982 ed è stato diretto da Isao Takahata.
Per essere un anime così vecchio si presenta abbastanza bene.
Quella che narra è una favola scritta da Kenji Miyazawa (pubblicata anche in Italia e che spero di leggere al più presto).
Sulla trama e i personaggi non c'è molto da dire perchè è una storia breve e semplice che invita solo a prestare un po' più di amore e attenzione a quello che facciamo e a quello che ci circonda.
Lo consiglio a chi ama la musica e ha voglia di vedere un vecchio e genuino anime.
*




Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...