giovedì 21 giugno 2018

Quando il cervello è in sciopero...

Dopo aver comprato la bambola Azone di Chika (QUI), ho fatto un paio di mini fotostorie da pubblicare sul gruppo FB dedicato a queste bamboline.
Dato che ormai le ho belle e pronte, le metto anche qui sul blog... probabilmente sono le più insensate che io abbia mai fatto.
Ogni tanto ripenso alle mie vecchie fotostorie con le Barbie e a quelle che avrei voluto ancora fare per chiudere delle vicende (soprattutto quella di Ryan e Alera per chi ancora li ricorda) ma ormai mi sembra una cosa "strana" e non saprei come ricollegare tutto il filo del discorso! Ci penserò... magari un giorno ne farò qualcun'altra... ^^

Ministoria 1:



Ministoria 2:



...mi sono divertita a modificare un po' l'espressione dei volti con il PC! :p

mercoledì 13 giugno 2018

The Breadwinner e... vari ed eventuali...

Di recente ho visto il film d'animazione The Breadwinner.
Pervana è una ragazzina che vive nella Kabul del 2001 con sua sorella, il suo fratellino e i suoi genitori.
Suo padre è un insegnante che vorrebbe dare a sua moglie e alle sue figlie la libertà e sogni che i talebani hanno vietato alle donne e per questo viene arrestato e chiuso in una prigione.
Perdendo la figura maschile di casa, le donne non hanno il permesso nemmeno di uscire in strada. Quando la madre della protagonista fa un tentativo per cercare di riavere suo marito, viene selvaggiamente picchiata. Pervana allora prende una decisione drastica e rinuncia alla sua femminilità travestendosi da ragazzo anche solo per essere libera di uscire a prendere dell'acqua e a comprare cibo che solitamente le donne sole non hanno diritto di acquistare.
Le cose sembrano andare bene e Pervana riesce a provvedere alla sua famiglia ma il suo pensiero è sempre rivolto al padre mentre la guerra è una minaccia senza tregua.

Tratto dal romanzo "Sotto il burga" e prodotto con la collaborazione di Canada, Lussemburgo e Irlanda; questo film racconta di una agghiacciante realtà nella quale il singolo individuo sembra non avere nessun valore e il fanatismo verso delle regole decise da uomini abolisce l'umanità stessa.
Pervana è una ragazzina di 11 anni che non può nemmeno uscire di casa, ma fingendosi un maschio scopre un mondo dove si può anche giocare, esplorare e sorridere; un mondo che però resta ingiusto e crudele.
Il film è molto ben realizzato e sa trasmettere i sentimenti di una bambina che ha preoccupazioni e paure troppo grandi per la sua età ma che per amore e necessità riesce ad affrontare con tutto il coraggio di cui dispone.
"... innalzate le parole, non la voce. È la pioggia che fa crescere i fiori, non i tuoni. "
*




Dall'inizio dell'anno ho visto molti altri film ma sto diventando svogliata e a volte non ne ho parlato per mancanza di tempo, altre per dimenticanza, altre ancora per pigrizia! ^^
Vi lascio il mio piccolo elenco dei primi film che al momento mi vengono in mente con un piccolo commento.

Maze Runner, la rivelazione
In un apocalittico futuro Thomas, si sveglia senza memoria in una radura circondata da mura invalicabili. Nella radura vivono da tempo altri ragazzi e alcuni di essi hanno cercato una via di fuga attraverso l'unica porta presente nelle pareti. Questo accesso però conduce ad un immenso labirinto sorvegliato da strane creature. Thomas vuole fuggire ad ogni costo perchè la radura si sta trasformando in una trappola mortale.

Maze Runner, questo sconosciuto.. casualmente in tv davano il film Maze Runner, il labirinto e l'ho iniziato a guardare distrattamente per poi esserne rapita. Finisce il film e "Ma come cavolo finisce?".. scopro in seguito che non solo c'era un secondo film (la fuga), ma al cinema stavano contemporaneamente proiettando il terzo capitolo quindi cerco il secondo e il giorno dopo sono al cinema per vedere il terzo! ^^
Nel mio piccolo riassunto racconto a grandi linee cosa accade nella prima parte così non privo nessuno delle sorprese successive.
Questa trilogia mi ha molto incuriosita e mi è abbastanza piaciuta.. ho avuto qualche perplessità sugli sviluppi ma posso dire che come trama base è piuttosto intrigante.
*


Peter Rabbit
Peter è un coniglietto che vive con la sua famiglia sotto un albero in aperta campagna. Il burbero McGregor ha limitato lo spazio dei conigli per coltivarci il suo orto dove spesso gli animali rubano i suoi prodotti. Irritato da questa situazione, McGregor dissemina l'orto di trappole fino a causare la morte del papà di Peter che sfida continuamente il proprietario dell'orto con scherzi, dispetti e furti senza riuscire a vedere il confine della sua spavalderia.

Non ho ancora letto le storie di Peter Rabbit, ma come i suoi racconti, anche questo film è destinato a un pubblico giovane.
La realizzazione del film è molto carina e ha una trama che si discosta dal libro ma che in qualche modo cerca ugualmente di raccontare qualcosa di semplice, classico e istruttivo in chiave moderna.
*


La forma dell'acqua
Elisa è affetta da mutismo e lavora come donna delle pulizie in un laboratorio dove è tenuta prigioniera una creatura acquatica dalle vaghe fattezze umane.
I due iniziano a trovare una grande affinità ed Elisa decide di liberare la creatura sulla quale vengono fatti esperimenti sempre più truci e violenti.

Di questo film si è molto parlato perchè narra di un amore che va oltre l'aspetto e la forma. In fondo la definizione di "normale" è solo una parola inventata dall'uomo.
Davvero un bel film.
Personalmente speravo potesse darmi qualcosina in più.
*


Pacific Rim, la rivolta
Dieci anni dopo aver scongiurato il terribile attacco alla Terra da parte dei Kaiju grazie ai robot Jaeger, l'umanità sembra sul punto di tornare a riavere una vita normale.
La minaccia dei Kaiju però non è terminata e fortunatamente qualcuno non si è fatto trovare impreparato.

Rispetto al primo film di Pacific Rim questo è meno emozionante. Tanta azione, tanti bellissimi effetti speciali ma niente batticuore (tranne nel rivedere qualche vecchio personaggio).
*


Noi siamo infinito
Charlie è uno studente molto intelligente ma anche estremamente riservato con grandi difficoltà nel relazionarsi con gli altri.
Patrick, un ragazzo più grande estremamente spigliato ed espansivo, lo prende in simpatia e, insieme alla sua sorellastra Sam, lo fa entrare nel suo giro di amicizie.
Charlie inizia così, fra gioie e delusioni, a fare esperienze che per gli altri ragazzi sono del tutto normali ma che per lui hanno un peso completamente differente perchè Charlie ha subito dei traumi che verranno man mano a galla.

Non sono una grande fan delle storie adolescenziali e delle loro problematiche ma questo film è davvero carino e tocca in modo molto naturale tantissimi temi che riguardano un'età difficile fatta di sentimenti, impulsività e sbagli.
*


Piccoli ladri
Due bambini di Kabul cercano di sopravvivere per le strade della città durante il giorno. Di notte invece possono stare con la loro mamma che è rinchiusa in una prigione.
Il regolamento del carcere però viene cambiato: i due fratellini non possono più vedere la loro madre e sono costretti a passare anche la notte all'addiaccio.
L'unica soluzione che viene in mente ai piccoli protagonisti è quella di farsi arrestare pensando ingenuamente che sia l'unico modo per stare con la propria mamma.

Questo film iraniano è molto semplice e dolce nell'innocenza di due bambini educati che cercano di compiere timidi furtarelli e imbranate malefatte per potersi far arrestare in un mondo crudele che li ha completamente abbandonati a se stessi.
*





Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

lunedì 4 giugno 2018

roba da principesse

Il mese scorso sono stata un po' presa da lavoretti per le Comunioni.
Oltre qualche biglietto d'auguri, ho realizzato degli inviti:

Abbinati a questi ultimi, ho fatto anche qualche bambolina porta confetti in pannolenci:
Realizzare queste cose in serie mi sembra sempre più stancante ogni volta che ne faccio perchè non ho molto tempo da dedicarci, quindi spesso evito di farne o accetto solo se il quantitativo è veramente piccolo.


Ho creato anche dei segnalibro che verranno usati per beneficenza da una ragazza che sta raccogliendo oggetti a tema comics (manga, gadget, figure..) per rivenderli in qualche modo nelle fiere di fumetto toscane e donare il ricavato ad un gattile.
Non ci sono ancora certezze sul progetto ma in qualche modo si cercherà di fare.. spero che vada in porto; io ho mandato quel che potevo più questi miei lavoretti! ^^
L'iniziativa ha un gruppo FB che si chiama Cosplayer A-Mici.


Restando in tema creativo, qualche tempo fa ho acquistato delle nuove fustelle, eccone alcune..

Ho comprato la Fuse Tool ovvero una specie di penna/saldatore con una temperatura relativamente bassa che non serve a sciogliere i metalli ma semplicemente a sciogliere la plastica.
Il suo scopo infatti è sigillate buste o fogli di plastica.
In verità non l'ho ancora provata ma spero di farlo presto!


Sono stata anche all'IKEA perchè sto cercando di fare un vero e proprio angolino creativo in casa (finora facevo i miei lavoretti sul divano, per terra, sulla mia scrivania, sul tavolo, sulla scrivania di mio fratello... ovunque trovassi un angolo libero insomma... ^^).
Ho preso una mini scrivania, una cassettiera in metallo e delle tasche di stoffa da appendere.
Ho ancora tanto da sistemare e spero di fare foto migliori appena riesco a mettere un po' di ordine!

Cosa tutt'altro che creativa ma proveniente sempre dall'IKEA sono questi dolcini che amo follemente!!!
Ne sono innamoratissima!
Sono surgelati ma assolutamente deliziosi! Non posso più farne a meno!
Bakelse Prinsess tutta la vita!



giovedì 31 maggio 2018

Top Maggio 2018

Questo mese ho letto Sugar Dark.
Tratto da un romanzo, questo manga in 4 volumi, ambientato in una alternativa era industriale, narra del giovane soldato Moul, arrestato ingiustamente con accusa di omicidio.
Per scontare la condanna, Moul viene segregato in un cimitero dove ha il compito di scavare fosse non sempre di dimensioni "normali". Ben presto il nostro protagonista scoprirà che le tombe sono destinate a dei veri e propri mostri che popolano le tenebre all'insaputa della popolazione e che esistono dei cacciatori che si occupano di sterminarle per garantire il progresso del genere umano.
Moul è terrorizzato da questa agghiacciante verità ma riesce ad andare avanti perchè fa amicizia con Melia, una gracile e bellissima ragazzina che si definisce "custode delle tombe"... ancora misteri e segreti da svelare per questo ignaro prigioniero che vorrebbe solo fuggire.

In un mix di horror e fantasy viene raccontata una storia piuttosto gradevole ma che, a mio parere, lascia buchi qua e là.. forse a causa dei pochi volumi.
Direi che mi è abbastanza piaciuto come manga ma non mi ha particolarmente entusiasmata.
Non è una lettura imperdibile ma se ve la ritrovate davanti, una sbirciatina gliela si potrebbe dare.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*



Ho visto il film d'animazione giapponese La forma della voce.
Shoya Ishida è un bambino delle elementari molto vivace, sempre al centro dell'attenzione e pieno di amici.
Nella sua classe arriva Shoko Nishimiya una bambina sorda che comunica attraverso una quaderno. Inizialmente tutti cercano di aiutarla ma ben presto l'ostacolo della comunicazione diventa un muro sempre più alto e Shoya, desideroso di mettersi in mostra, compie veri e propri atti di bullismo che costringono Shoko a cambiare scuola.
Shoya diventa il capro espiatorio di tutti i suoi compagni dato che è l'unico ad essersi maggiormente esposto e tutta la scuola inizia ad additarlo come una persona da non frequentare perchè è un bullo.
Ad essere isolato e vittima di maltrattamenti adesso è Shoya che per anni, fino alle superiori, non riesce più a legare con nessuno. L'unica cosa che gli sembra giusta fare è cercare Shoko per scusarsi.

Premetto che non ho ancora letto il manga (lo farò presto..... so che ci sono molti approfondimenti), ma già posso immaginare quanto mi piacerà dato che ho trovato questo anime davvero stupendo.
Ogni comportamento, ipocrisia, approccio, litigio sono curati in modo speciale perchè questo anime, non racconta solo una storia, ma spiega l'importanza dei legami e del cuore delle persone.
*




Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

lunedì 28 maggio 2018

bubble

La scorsa settimana sono stata a Bari per ritirare i miei manga (purtroppo manca qualcosa ma recupererò molto presto).

Sono stata al Disney Store dove ho preso una borsa termica che odiano tutti. ^^
Il fumettaro era scandalizzato, un'amica che era con me non aveva parole e mia madre.. meglio non dirlo...
È solo una borsa termica.. è così terribile? A me fa simpatia ed è anche molto capiente; ci starebbero 2 Ponyo dentro!


La mia amica mi ha fatto scoprire un posticino a Bari dove vendono esclusivamente bubble tea!
Non avrei mai pensato di trovarne uno così vicino a me!!
Non amo molto il bubble tea con il tè, ma la mia amica mi ha consigliato lo yogurt... ESTASI!!!!!
Era talmente delizioso che non avrei mai voluto smettere di berne e mi sono sentita Fry di Futurama con lo Slurm (sperando ovviamente che il mio yogurt non avesse la stessa provenienza!)
Come gusto ho scelto mela verde con bubble al melograno.


Nel mentre, nella mia cittadina, c'è stata la festa patronale.. nulla di troppo esilarante ma non poteva non scapparci una passeggiata..
..e un piccolo acquisto.
Ho preso solo un bracciale in rame lavorato a mano dal gusto vintage.




venerdì 11 maggio 2018

Invasione di biglietti 10

Di recente sto impazzendo con i biglietti per la Prima Comunione e non vedo l'ora che finisca questo periodaccio!
Oggi però ve ne mostrerò alcuni realizzati per compleanni vari:

I biglietti che hanno per tema dolci e cibo hanno sempre molto successo, non mi pongo domande dato che conosco le risposte!

Ho creato qualcosa di vagamente vintage..

Un biglietto floreale con tanto di coniglietto (visto che era destinato ad una ragazza che ha una coniglietta pazza e ribelle).

Un biglietto che ha per soggetto il mare... la leggera schiuma di mare creata dalle onde che ho cercato di riprodurre all'interno, mi è venuta piuttosto bene.

Infine un biglietto che ha per tema il calcio.. non amo il calcio e non amo fare biglietti di questo tipo.. ma, bò.. c'è a chi piace.. -_-

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...