giovedì 21 gennaio 2021

Natale di spedizioni

Quest'anno scambiare i regali di Natale con le mie amiche è stato alquanto bizzarro.
Molte di loro che vivono armai altrove, non sono potute tornare nella loro casa natale e quindi ci siamo spedite un sacco di pacchi e pacchetti.
Per alcune residenti qui invece, ho dovuto lasciare buste e scatole negli ascensori perché (per varie vicissitudini) non sempre era possibile incontrarle di persona.
Insomma.. mi sono sentita una vera Babba Natale che consegna (e ha ricevuto) roba senza incontrare nessuno! >_>


Oltretutto, fin dai primi di Dicembre, i corrieri SDA mi hanno dato forfait e hanno completamente rinunciato a ritirare i pacchi da consegnare. @_@
Mi sono ritrovata con 5 ordini di spedizione sospesi per i quali mi hanno chiaramente detto che per il mese di Dicembre non facevano più nulla; se volevo usufruire del loro servizio dovevo aspettare Gennaio (peccato che io li avessi già pagati)........ ehm..........
Fu così che ho ripiegato sulle spedizioni TNT e ho chiesto rimborsi a destra e a manca! 
Complimenti davvero per l'organizzazione SDA! ^^'''


Ma ora passiamo al vero motivo del post: ecco i regali di Natale che ho ricevuto!

Una bella fornitura di stick per colla a caldo, una sciarpa e un borsellino.

Due libri adorabili!!!
Non vedo l'ora di leggerli! 

Tisane che gradisco sempre!

Un astuccio con profumo Santoro e dei barattoli con dentro dei semi!
In primavera cercherò di farli crescere. Adoro sia la lavanda che il basilico!

Un mio amico mi ha preso l'adorato panettone Coop con frutti tropicali. Purtroppo nella mia città non è reperibile e non potendo andare in qualche centro commerciale IperCoop non ero riuscita a procurarmene uno... ma lui, lavorando a Bari, come un vero super eroe me ne ha preso uno da lì!!! L'ho gustato con amore fino alla fine!

Una mia amica ha deciso che non sono cicciottella abbastanza e mi ha regalato una cascata di dolci.

Qui abbiamo il bellissimo calendario illustrato di Loputyn, giochi per i miei mici, dolcini e il vino di visciole (delizioso).
Per chi fosse interessato, il calendario di Loputyn ha come tema i segni zodiacali. È davvero stupendo.

La mia adorata amica AnnMeri mi ha regalato una comoda borsa/zaino con sciarpa abbinata fatta a mano da lei.
Siccome non si risparmia mai, mi ha aggiunto una marea di altri regalini... ci tengo a far notare il pucciosissimo amigurumi di Molang fatto a mano in mezzo alla foto! Troppo kawaii!
Il tutto in scatole di ogni tipo handmade... non posso immaginare quanto tempo ci ha impiegato! @_@

Una mia amica mi ha regalato questa fantastica saponetta realizzata a mano, rivestita di lana cardata ricavata dalle pecore allevate da ragazze che hanno deciso di vivere sull'appennino piemontese e buttarsi in questa attività. Penso sia qualcosa di incredibile e quasi magico.
Il suo marchio è Ahimsa amore di lana

Ed ecco altri giochini per i mei pelosetti, calzini di Harry Potter e tanto bel materiale creativo!

Una mia amica ha di recente pubblicato questo libro. Io volevo acquistarlo ma lei ha deciso di regalarmelo... ne parlerò presto. ;)

Infine voi tutti pensavate che mi fossi regalata solo cose inutili (QUI) e invece mi sono regalata anche qualcosa di utile: uno smartwatch con vari braccialetti di ricambio! :p

giovedì 14 gennaio 2021

Capricci natalizi

Viste le varie vicissitudini orride dell'ultimo periodo, quest'anno per Natale mi sono regalata un sacco di cose assolutamente INUTILI, ovvero bambole e accessori! ^^'''

Innanzitutto avevo puntato da tempo la bambola Mattel di Luna Lovegood ma è andata continuamente a ruba quindi non appena ho avuto occasione, ho deciso di acquistarla assieme ad una di Harry Potter nella versione "Ballo del Ceppo" dove ha un aspetto più maturo rispetto alle precedenti uscite.
Mi piacerebbe prendere anche Ron ed Hermione di questa serie ma al momento penso di aver speso abbastanza soldini... ^^'''

Alle due si aggiunge la Ginny che comprai da Lidl qualche tempo fa (QUI).

Ognuna di loro appartiene ad una serie di uscite differenti. 
Ovviamente non le collezionerò tutte ma prendo solo ciò che mi piace qua e là.

Luna è davvero carina, ha in dotazione la bacchetta, i suoi occhiali "spettrocoli" e la rivista Quibble (solo la copertina cartonata).
Indossa uno dei suoi look casual che mi piace molto.

Harry ha il suo elegante vestito da ballo che trovo fatto molto bene. La sua divisa scolastica mi sarebbe piaciuta di più ma ho preferito avere un modello di volto che mi aggradasse maggiormente.
Purtroppo in dotazione non ha la bacchetta ma un "coso" che certamente ha a che fare col ballo e che ritengo abbastanza inutile.

Ginny ha la sua bellissima divisa scolastica con bacchetta e mantello. La sfumature rosse dei suoi capelli sono davvero carine. Mi è piaciuta appena l'ho vista!

Guardandole in rete ero un po' scettica ma devo dire che sono molto soddisfatta del mio acquisto. Dal vivo rendono molto più di quel che pensavo.

Il loro corpi sono abbastanza snodati. Sono diversi dai classici Mattel stile "barbie" ma ben si adattano ai personaggi adolescenti che rappresentano. 
A mio parere sono promossi!



Altro acquisto pazzo che ho fatto sono set di abiti Mattel per la linea "Creatable world".
Li ho trovati tutti in offerta nello stesso momento e non ho potuto rinunciarci.
La collezione Creatable Word è formata da bambole adolescenti che possono essere trasformate come si desidera perché sono dotate di parrucche, abiti e sembianze tali da poter essere trasformate sia in ragazzo che in ragazza con il look che si preferisce dando modo di giocare con i personaggi della serie in infinite possibilità di cambio di genere e di look.
Io ho comprato solo i set di abiti (le bambole non mi interessano) perché la misura di questi outfit è perfetta per le Azone in mio possesso (penso possano stare bene anche alla serie di Harry Potter... farò qualche esperimento! xD ).

Ed ecco la piccola Jun che indossa una ferocissima t-shir rosa con lo squalo!
La qualità degli abiti è abbastanza buona considerato che ho pagato ogni set non più di 8 euro.
La cosa fantastica è che anche le scarpe calzano perfettamente. 
I cappelli sono grandi perché le bambole Creatable Worl hanno un po' il capoccione ma nel complesso non è un gran spreco.

Sono soddisfattissima delle mie adorabili inutilità!

venerdì 8 gennaio 2021

Lavoretti tremolanti

I miei recenti acciacchi mi causano non pochi problemi motori e soprattutto tremori alle mani... ma io sono testarda e mi sono messa a fare ugualmente le mie commissioni natalizie di lavoretti!
Ci ho impiegato il triplo del tempo e mi sono distrutta le mani (tra ustioni di colla a caldo e aghi assassini) ma sono riuscita a tirar fuori qualcosa! ;p

Quest'anno sono andate a ruba le mie casette 3D da appendere con la loro strategica porticina dove inserire cioccolatini o un regalino.

Ho fatto un paio di casette 2D contenenti spezie e potpourri.

Qualche ingegnoso chiudipacco per rendere carina qualunque confezione regalo.
Ne ho fatti sia in feltro che con pigne e spezie.
Le ultime, dal gusto rustico, sono piaciute molto e le ho utilizzate anche io per i miei regali.

Non sono mancate alcune ghirlande...

Ho realizzato delle piccole calze che mi sono state commissionate per completare un calendario dell'avvento fatto interamente di cacce al tesoro (la mamma in questione si è impegnata veramente tantissimo).

...e infine calze e sacchetti a tema "Harry Potter" che ho regalato ad alcune amiche... anche se una di loro non ha riconosciuto Luna Lovegood (ditemi che voi l'avete riconosciuta) e l'ha scambiata per un Mionions... ahahahah! -se leggi sai che ce l'ho con te... ahahahaha!-


martedì 5 gennaio 2021

Il sentiero smarrito

 Magica graphic novel di Amélie Fléchais pubblicata nella collana Tipitondi di Tunué, "Il Sentiero Smarrito" racconta di un bosco incantato popolato da strane creature dove l'uomo non può trovare la felicità. 
Un giorno però, tre bambini vi si perdono cercando una scorciatoia per una caccia al tesoro organizzata dagli scout. 
Il trio è composto dal classico saputello che pensa di essere in grado di saper fare qualunque cosa; il suo fratellino piccolo che si crede un robot e nell'incanto di una foresta magica riesce a spingere la sua fantasia ancora più lontano; e per finire un bimbo un po' pauroso e brontolone.
Nella loro diversità riusciranno ad affrontare i pericoli che gli si parano davanti grazie alla loro innocenza.

Il volume ha delle bellissime illustrazione che si alternano fra tavole in bianco e nero e tavole a colori mirate a enfatizzare dei momenti particolarmente importanti della storia tanto da lasciare senza fiato.
Il tutto è molto dolce e scorrevole.
I protagonisti sono bambini che non comprenderanno appieno i gravi conflitti del bosco e le rivalità fra le creature magiche e penso che sia proprio questo che li salverà dal rimanere imprigionati in un posto tanto pericoloso.
Mi è sembrato di poter vedere il candore di quei bambini in una società attuale nella quale non possono comprendere appieno i problemi dei grandi (in effetti le dinamiche del bosco non saranno mai pienamente chiare al lettore) ma in qualche modo capire il limite delle proprie possibilità e riuscire a cavarsela crescendo poco per volta e ammettendo i propri errori.
Non so se il messaggio sia esattamente questo, ma ho colto una parentesi di crescita in quei tre piccoli bimbi smarriti che in qualche modo sono riusciti a cavarsela.


Posso certamente consigliare questo volume così carino.






giovedì 31 dicembre 2020

Top Dicembre 2020

Questo mese ho visto l'anime in 12 episodi Noragami proposto su Netflix.

Iki Hiori è una studentessa che si ritrova a salvare la vita ad un ragazzo che stava per essere investito. Dal giorno dell'incidente il suo spirito spesso si separa dal corpo e grazie a questa bizzarra condizione riesce a vedere spettri e manifestazioni che alla gente normale sono preclusi. 
Il suo sacrificio però è stato completamente inutile perché il ragazzo che ha tratto in salvo altri non è che una divinità guerriera minore di nome Yato in cerca di lavoretti e occupazioni per poter racimolare spiccioli nell'assurdo obbiettivo di poter aver un tempio tutto per sé.
Yato è in cerca di uno Strumento Divino, ovvero l'anima di un defunto pronta a diventare un arma nella sue mani in grado di sconfiggere spettri malvagi che infestano il nostro mondo e il nostro cuore. Ben presto trova Yukine, lo spirito di un ragazzino problematico ancora molto legato alla vita.
I tre diventeranno inseparabili compagni che si sosterranno e lotteranno per proteggere e preservare la vita della gente.

Dato che l'anime conta solo 12 episodi è un po' difficile da giudicare perché è uno shounen complesso e ricco di personaggi e messaggi emotivamente importanti rivolti al peccato, al pentimento, al rancore, all'importanza di cogliere a pieno il dono della vita... oltre ad avere intorno a sé uno scenario dark/fantasy ricco di divinità ed entità spirituali tutte da scoprire.
So che la PaniniComics ha pubblicato il manga in 22 volumi (ancora in corso) che sicuramente potrà dare una visione migliore e più dettagliata di questa opera che secondo me merita un'occhiata. 
Chissà, magari a serie conclusa potrei anche pensare di prendere la versione cartacea perché ammetto di essere stata abbastanza colpita dall'infarinatura lascatami dall'anime.
Posso consigliare l'anime anche se non è approfondito perché penso sia interessante e ricco di sentimenti importanti.  
*








Le immagini che vedete in questo post potrebbero essere coperte da copyright e sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''


mercoledì 23 dicembre 2020

...di salute e di Lupus...

 ...e finalmente ho ottenuto il mio tanto atteso ricovero riuscendo a tornare quasi sana e salva!
Purtroppo sono "rotta" ma non ancora da buttare! xD
Visto che ci sono e vi ho in qualche modo coinvolto nella situazione, vi faccio partecipi del mio problema; consideratelo come un post "cultura".

Ora parte la simpatica sigletta di "Siamo fatti così" e cominciamo.

Il mio male si chiama Lupus o LES.
Vi copio interamente la descrizione che potete trovare su Wikipedia perché, tecnicamente, non avrei definizioni migliori per spiegare di cosa si tratta!


"Il lupus eritematoso sistemico (LES, o semplicemente lupus) è una malattia cronica di natura autoimmune, che può colpire diversi organi e tessuti del corpo. Come accade nelle altre malattie autoimmuni, il sistema immunitario produce autoanticorpi che, invece di proteggere il corpo da virusbatteri e agenti estranei, aggrediscono cellule e componenti del corpo stesso, causando infiammazione e danno tissutale[1]. Il meccanismo patogenetico è un'ipersensibilità di III tipo, caratterizzata dalla formazione di immunocomplessi.

Il LES colpisce spesso il cuore, la pelle, i polmoni, l'endotelio vascolarefegatoreni e il sistema nervoso. Per il fatto di colpire le articolazioni, il LES è classificato anche tra le malattie reumatiche. La prognosi della malattia non è prevedibile, con periodi sintomatici alternati a periodi di remissione. La malattia colpisce soprattutto il sesso femminile, con un'incidenza nove volte superiore rispetto al sesso maschile, specialmente soggetti in età fertile (tra i 15 e i 35 anni) e di discendenza non europea[2][3][4]. Nell'infanzia il lupus eritematoso sistemico si manifesta generalmente tra i 3 e i 15 anni, con un rapporto tra femmine e maschi di 4 a 1 e le tipiche manifestazioni cliniche sono l'eritema a farfalla e la fotosensibilità[1].

Il LES è trattabile con terapia immunosoppressiva, specialmente mediante somministrazione di ciclofosfamidecorticosteroidi e altri farmaci immunosoppressori; tuttavia una cura definitiva non esiste."


Sostanzialmente ho i globuli bianchi completamente fuori di zucca che si divertono a distruggere tutto quello che incontrano: globuli rossi, piastrine, muscoli, ossa, nutrienti per il corpo di qualsiasi genere.
Giusto per non farsi mancare nulla, questi globuli bianchi disgraziati attaccano anche organi interni a random e, nel mio caso specifico, hanno preso di mira i reni.

Questa malattia mi si è manifestata a 14 anni; ho trascorso quasi 3 mesi in ospedale e ho avuto una lunghissima degenza ma sono stata fortunata perché ho incontrato ottimi medici che mi hanno curata e fino ad oggi il Lupus se n'è stato buono buono (cosa che non si da' mai per scontata).
Ho ricevuto anche diverse trasfusioni e, per tutta la mia esistenza, sarò sempre e profondamente grata a chi dona il sangue salvando la vita di tanta gente... anche a una scemotta come me che grazie ai donatori è qui a raccontarvelo.
Essendo una malattia cronica prendo medicinali a vita e faccio controlli costanti ma questo male è infimo e imprevedibile, fa come gli pare e ORA ha deciso di ribellarsi, ORA che c'è il Covid, ORA che gli ospedali sono al collasso (e standoci dentro vi assicuro che c'è un delirio assurdo; non so come fanno gli infermieri a sorridere ai pazienti mentre vengono sbattuti in ogni dove).
Insomma, il momento perfetto per avere così tante difficoltà per ottenere un ricovero.

Tra una sfortuna e l'altra sono stata comunque molto fortunata perché, nel dovermi arrangiare, sono finita in un ospedale con una equipe medica e ospedaliera in generale davvero ottima e soprattutto dal cuore dolce e grande. Non mento se vi dico che mi hanno trattata come una figlia tutti quanti.

Purtroppo la triste realtà è che non sono più in forma come prima ma me la caverò. I miei reni sono sempre più compromessi e non dureranno per sempre ma per il momento tireranno avanti come possono.
Ora preferisco non pensare a quello che inevitabilmente mi accadrà in futuro. 
Continuerò a vivere il mio presente e godermi quello che posso avere.

Penso che per ora smetterò di tormentarvi con la mia "salute" e tornerò a scrivere i post più stupidi che posso! 

Grazie a tutti per esservi preoccupati e per avermi scritto tante cose carine!

Vi voglio bene!


 










Le immagini che vedete in questo post potrebbero essere coperte da copyright e sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...