mercoledì 12 luglio 2017

La storia di Diva e Pulce

Ho letto il grazioso libro per ragazzi La storia di Diva e Pulce.
In una Parigi dal gusto un po' retrò, vive una piccolissima cagnolina di nome Diva. La sua casa, dalla quale non esce mai, è una vecchia e lussuosa palazzina dove abita insieme a Eva, la sua padroncina e custode del palazzo.
Nella stessa città vive Pulce, un gattone vagabondo che si definisce un flâneur perchè ama girovagare ovunque e osservare con attenzione tutto quello che lo circonda.
Un giorno Pulce vede la piccola Diva nel cortile del palazzo e sembra molto divertito dal suo atteggiamento pauroso. Col tempo però i due diventano amici e imparano tante cose l'uno dell'altra e dei mondi in cui vivono dove ciò che li spaventa non sempre è realmente motivo di ansia.

Questo libro è davvero tanto grazioso per la sua dolcezza ma soprattutto per le sue stupende illustrazioni.
Ideale per qualche momento di tenerezza.
*





Ho letto anche un libricino che mi era stato regalato qualche tempo fa (non esattamente nel mio genere) appartenente alla collana de "Il battello a vapore". Si tratta del titolo Paola non è matta.
Paola è una bambina a cui è appena morto il nonno a cui era affezionatissima. I suoi genitori sono separati e nessuno dei due ha abbastanza tempo da dedicarle. Così la piccola protagonista, per non sentirsi sola, consapevolmente inizia a fantasticare che il nonno sia ancora con lei e che i suoi genitori abbiano tempo da dedicarle anche solo per mangiare o costruire un aeroplano di carta insieme.

Questo testo è stato indicato in copertina per una fascia di età che parte dai 9 anni, ma non credo sia ideale per un pubblico giovane perchè non è granchè coinvolgente (e forse anche piuttosto triste) e non ha nessun particolare insegnamento da offrire a dei bambini/ragazzini... piuttosto dovrebbe essere indicato per un pubblico di genitori con bambini di circa 9 anni perchè possano capire quanto le piccole attenzioni (che non devono essere oggetti materiali ma tempo reale trascorso insieme), o il solo ascoltare i propri figli, possa significare molto per loro.

10 commenti:

  1. che simpatico!
    Buona giornata, Luisa

    RispondiElimina
  2. Le illustrazioni del primo libro in effetti sono carine ^^.
    Il secondo invece, non mi ispira proprio XD XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo è molto grazioso!!! ..poi ci sta un bel gattone.. voglio dire.... ahahah!

      Il secondo non è il genere che leggo ma me lo hanno regalato e visto che è proprio piccolo, l'ho letto subito! ;p

      Elimina
  3. Che tristezza il secondo! Il primo ha illustrazioni carinissime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo è davvero grazioso; ricorda un po' Gli Aristogatti.. è come se fosse una storia avvenuta parallelamente a qualche isolato di distanza.. xD

      Elimina
  4. Allo scorso Lucca Comics ho visto una mostra di DiTerlizzi e mi sono innamorata così tanto dei suoi disegni che sto recuperando qualche libro che ha illustrato, Diva e Pulce sarà proprio il prossimo che prenderò! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I suoi disegni sono davvero adorabili!
      Io sogno Kenny and the Dragon.. magari un giorno arriverà! :p

      Elimina
  5. "Paola non è matta" lo ricordo!
    Ce lo fecero leggere alle elementari :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povero ragazzo.. son traumi anche questi!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...