lunedì 28 settembre 2015

Inside Out

La scorsa settimana sono andata al cinema a vedere Inside Out.
Riley è una ragazzina undicenne che ha sempre vissuto in maniera felice e spensierata con i suoi affettuosi genitori.
A seguirla dalla nascita ci sono 5 emozioni basilari (personificate in Gioia, Tristezza, Rabbia, Disgusto e Paura) che l'accompagnano, seguono ogni suo passo e si manifestano tramite un pannello di controllo nella sua testa in base alle situazioni che si presentano, cercando sempre di risolvere i problemi e riportare la serenità nel cuore di Raily.
Tutto cambia quando la famiglia si trasferisce dal Minnesota alla caotica San Francisco.
Nonostante innumerevoli disastri, Raily cerca di affrontare tutto col sorriso perchè Gioia fa di tutto per farle osservare i lati positivi di ogni cosa ma a causa di un inconveniente, Gioia e Tristezza vengono trascinate lontano dalla sala comandi e a gestire la nostra eroina saranno Rabbia, Disgusto e Paura che di certo non potranno combinare niente di buono.
Nel frattempo Gioia tenta in tutti i modi di tornare al posto che le compete e grazie a questo viaggio insieme a Tristezza, capirà che anche i sentimenti negativi, nelle giuste occasioni, sono importanti.

Questo film d'animazione (Disney-Pixar) è davvero molto grazioso, adatto ai piccoli e apprezzabile dai grandi.
Mentre ero al cinema ho sentito tanti bambini entusiasmarsi e commuoversi insieme ai personaggi che interpretano le emozioni per il bene di Raily; una bambina a cui ci si affeziona e per cui non è possibile non fare il tifo nella sua lotta contro se stessa per il raggiungimento di sentimenti più complessi e maturi.
Certamente lo consiglio per una riflessione, sia da parte dei grandi che da parte dei piccoli, sul proprio comportamento e sulle proprie reazioni.
Finalmente niente principesse o guerrieri ma un bellissimo viaggio interiore nel proprio io.



Al cinema hanno proposto anche il corto Pixar "LAVA".. davvero angosciante.. i miei personali Tristezza e Disgusto hanno fatto i dittatori sul mio pannello di controllo.
Il corto parla della solitudine di un vulcano in mezzo al mare con una martellante canzoncina che sembra interminabile.
Non mi è piaciuto nemmeno un pochetto!





Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

16 commenti:

  1. A saperlo ti proponevo una collaborazione, dato che domani pubblicherò proprio un post su questo film! :)
    Anche io l'ho trovato adorabile tanto quanto ho trovato palloso Lava XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah.. quel Lava è un flop unico.. hahaha!

      Elimina
  2. Ma perché nella testa della ragazzina ci sono 4 sentimenti negativi e solo uno bello? XD
    Comunque devo ancora vederlo, però ora mi hai messo più curiosità con Lava (forse a me potrebbe piacere...) ^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà Paura è concepito anche come "prudenza", Rabbia come "testardaggine", Disgusto come "autodifesa".. tutto è semplificato per essere facilmente assimilato dai bambini ma ci sono dettagli che mostrano quanto sfaccettate siano queste emozioni base.. ovviamente le persone ne provano molte di più.. ;)

      Elimina
  3. devo proprio vederlo T^T purtroppo mi sa che ormai per il cinema c'è poco da fare, ma mi rifarò non appena sarà disponibile in streaming e in buona qualità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale la pena dargli un'occhiata.. diventa molto coinvolgente! xD

      Elimina
  4. Davvero? A me "Lava" mi ha davvero commosso!
    Per il resto: è stato bellissimo "Inside Out". E' uno di quei film che ti lascia pensare, perchè ti lascia davvero tanto dentro.
    Davvero meritevole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo.. dai... Lava.. oddiooo.. nel mio cervello risuona ancora quel cavolo di ukulele!

      Elimina
  5. Ne parlano tutti bene, spero di riuscirlo a vederlo prima o poi! Anche se l'idea non è il massimo dell'originalità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per essere un film dedicato ai bambini, comunica molto anche ai grandi e in questo l'ho travato davvero bello.
      Non sarà il film del secolo ma è interessante e grazioso!

      Elimina
  6. Visto, mi è piaciuto molto. L'ho trovato commovente a tratti.
    Il cortometraggio mi è parso il tentativo di fare qualcosa di mai visto prima (chi avrebbe mai pensato a un vulcano come "simpatico" personaggio?) ma con risultati di dubbia efficacia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volendo posso fare anche io un corto su una pietra o una vongola o una caldaia... ahahah!

      Elimina
  7. Anche a me il corto ha messo angoscia...
    Fortuna che si è ripreso un po' alla fine...tuttavia non mi sembrava adatto per essere trasmesso prima di Inside out...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non capisco perchè una cosa così "pesante" sia stata messa con un film così piacevole... abbiamo superato anche questo!

      Elimina
  8. L'ho visto anche io e mi è piaciuto moltissimo. Aspetto di vederlo domani per la seconda volta per decidere se recensirlo o no (che tanto ormai ne hanno parlato tutti, tanto).
    A me Lava è piaciuto molto... ma non al primo impatto: lì per lì ero sconvolta e non capivo dove volessero arrivare. Poi però, a distanza di giorni, ripensandoci, l'ho apprezzato e sono 3 giorni che non faccio che canticchiarmi e riascoltarmi la canzoncina! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi canticchio la canzone do Lava ma per me è un incubo perchè vorrei togliermela dalla mente! xD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...