martedì 25 novembre 2014

In pubblico




Alera: Sai Ryan, a volte vorrei fare una follia
            e gridare al mondo quanto è profondo
            il nostro rapporto.

Ryan: Bè.. profondo.. che parolone..
Alera: Vorrei mostrare tutto senza pudore!
Ryan: Addirittura?!
Alera: Ho sempre provato vergogna
            all'idea di chiedertelo ma.. tu lo faresti
            in pubblico con me?

Ryan: Ho sempre immaginato qualcosa di più intimo
           e privato ma se me lo chiedi in questo modo,
           ti accontenterò!
Alera: Grazie per avermi compresa.
            Non sai quanto lo desideravo
            ma temevo che avresti rifiutato.

Ryan: Anche io desideravo farlo da tempo
           in un modo qualunque, ma mi sembrava
           che tu fossi contraria.
Ryan: Cominciamo subito.
            Per me è insolito ma ormai
            ho una voglia irrefrenabile!

Alera: Vuoi già spogliarti?
            Devo prima prendere l'occorrente!
Ryan: Giusto, l'occorrente!
            Io ero rassegnato
            e quindi ne sono sprovvisto!

Alera: Aspettami qui.
            Io avevo già comprato tutto perchè
            sognavo da sempre questo momento.

POCO DOPO...
Alera: Eccomi di ritorno.
Ryan: Bene, ora spogliamoci!
Alera: Sciocchino!
            Io ho già fatto!

Ryan: Hai già fatto? Da sola?
Alera: Non resistevo più, ero troppo eccitata!
            Adesso tocca a te!
            Se vuoi ti aiuto!

Ryan: Vorrei ben vedere, son cose che si fanno in due!
Ryan: Non avrei mai creduto di farlo così con te.
Alera: Io ci ho sempre sperato fin dal primo
            momento in cui ti ho visto.
Alera: Ecco fatto!
Ryan: Fatto cosa?
Alera: Ti ho messo il maglione coordinato al mio!
            Ora sì che sembriamo ufficialmente
            una coppia!

Ryan: Vuoi dire che volevi semplicemente
            che ci facessimo vedere da tutti conciati così?
Alera: Non ti piace il colore?
            Scusami, avrei dovuto sceglierlo
            con te al posto di fare tutto di testa mia.

Ryan: Non è quello.. io credevo fosse altro.
Alera: Pensavi a calzini coordinati?
Ryano: No, ecco.. io.. è un bel regalo, grazie.
Ryan: Adesso però ho bisogno di
            una bibita ghiacciata.

Alera: Con questo freddo?
Alera: Vengo con te!
            Voglio una cioccolata calda!
             Sicuro che il maglione coordinato ti piace?

Ryan: Non desideravo altro!
Alera: Non sai quanto sono felice!
Ryan: Infatti non lo so.. e forse non lo saprò mai!

22 commenti:

  1. Non so se basterà una bibita gelata a placare Ryan! XD XD XD XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah.. probabilmente dovrebbe andare a fare una doccia gelata! :p

      Elimina
  2. Anch'io voglio due maglioni come quelli! :-o

    RispondiElimina
  3. Povero Ryan, Alera l'ha proprio illuso XD
    Per un attimo ho pensato che queste storie avessero appena preso una piega hot XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La piega hot c'è soltanto se la si vuol vedere! :p

      Elimina
  4. Povero Ryan... me lo sono immaginato come Il Dawson piangente! :°D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha.. è un peccato non poter cambiare le espressioni facciali delle bambole.. ma forse è anche quello che le rende simpatiche! xD

      Elimina
  5. Dai, però ora una storia VM 18 ci sta, per il bene di Raian!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha.. ma il mio blog è pubblico, niente VM 18.
      Ryan dovrà soffrire ancora a lungo! xD

      Elimina
  6. Ti posso dire che questo post è tratto da una storia vera.
    A me è successo più o meno la stessa vicenda di Ryan XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah.. io prendo sempre spunto da qualcosa.. non dico altro.. ahahah!

      ..e alla fine cosa hai avuto? Un maglione o dei calzini? xD

      Elimina
  7. Nooo, poverino!!! Comunque anxhe senza espressività facciale riesco a percepire tutto il suo sconforto dai gesti :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah.. è una bambola che vive di illusioni! xD

      Elimina
  8. Povero Ryan, meriterebbe una pacca sulla spalla! Qualcuno spieghi ad Alera che non si illudono gli uomini così gratuitamente! XD
    Complimenti per queste scenette, Nyu, mi fanno sempre morire dal ridere! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Alera non ne fosse consapevole.. :p

      Elimina
  9. A volte equivoci del genere capitano anche nella vita reale ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha.. anche tu l'hai vissuto?
      Un blogger ha già confessato che a lui è successo.. xD

      Elimina
  10. Povero Ryan, che frustrazione! Ma tanto se sono come le bambole con cui giocavo io lui e Alera hanno le mutande di plastica intoglibili, quindi non c'è proprio la possibilità fisica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha.. Ryan ha le mutande ma Alera no.. è un modello molto vecchio di quelli che ancora non erano completamente censurati.. anche se ovviamente non ha alcuna forma sotto; solo un sedere appena accennato.

      Elimina
  11. Che povero Ryan... ma tutto il mondo è paese, le coppie sono così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che hai capito il senso della storia! xD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...