venerdì 31 maggio 2013

Top Maggio 2013

Questo mese sono riuscita a vedere un simpaticissimo drama coreano che si chiama Lie to me.
Ah Jung è una ragazza che ha sempre amato follemente il suo sunbae (è l'equivalente del senpai giapponese) e decide di dichiarare il suo amore solo dopo aver passato il difficile esame per diventare dipendente del ministero, in modo da poter dimostrare di essere una ragazza degna e alla sua altezza.
Mentre Ah Jung è immersa nello studio, So Ran, la sua migliore amica che era a conoscenza di tutto, le soffia il ragazzo e da allora i loro rapporti si interrompono.
Dopo qualche anno le ragazze si rincontrano e So Ran vanta la sua condizione dato che ha sposato il sunbae che ha intrapreso una brillante carriera da avvocato e la tratta come una principessa.
Ah Jung invece, dopo la cocente delusione amorosa e il tradimento da parte della sua amica, non ha fatto altro che immergersi nel lavoro senza mai riuscire a sanare la ferita del suo cuore.
Trovandosi continuamente difronte ad una So Ran che vuole a tutti i costi dimostrare di essere superiore e di avere una vita da sogno, Ah Jung mente raccontando di essersi sposata e per una serie di equivoci e pettegolezzi, tutti quelli che la circondano, immaginano che la protagonista sia segretamente sposata col giovane e brillante imprenditore Ki Joon.
Tutti ormai sanno che i due sono sposati e i protagonisti non riescono a smontare le dicerie nonostante i loro folli tentativi. Quello che resta da fare è continuare a mentire..
Questo drama è allegro è frizzante.. non presenta troppi eccessivi melodrammi.. :p
I personaggi mi sono tanto piaciuti perchè ben caratterizzati.
Io l'ho molto apprezzato anche per la presenza di bravi attori che già avevo imparato a conoscere come Yoon Eun Hye, Hong Soo Hyun e soprattutto il protagonista maschile Kang Ji Hwan.
*


Mi sono imbattuta in una commedia romantica giappo-cinese.
Non sono il tipo di persona che ama troppo le cose mielose ma questo film è stato di una bellezza e dolcezza unici!
La pellicola in questione si chiama The longest night in Shangai:
Mizushima è un famoso truccatore giapponese che viene chiamato a Shangai per occuparsi della preparazione delle celebrità in un importante spettacolo.
Ad accompagnarlo c'è la sua manager e compagna Miho.
Purtroppo la relazione sentimentale fra i due è incrinata perchè Mizushima si sente oppresso dalla sua routine lavorativa ed è diventato insofferente.
Proprio questa voglia di evasione porta Mishima a perdersi nel cuore di Shangai dove viene investito da un taxi.
A guidare il taxi è Lin Xi, una sciatta e trasandata tassista che guida come una folle.
Lin Xi, nonostante la sua apparente spensieratezza, nasconde nel cuore un profondo amore non corrisposto.
A causa dell'incidente, Lin Xi fa salire Mizushima nel suo taxi ma i due non parlano la stessa lingua e non riescono in alcun modo a comunicare fino a quando la barriera della diversa nazionalità viene abbattuta dalla vicinanza dei loro cuori feriti.
I due passano una movimentata e vivace notte consolandosi e affrontando il proprio dolore senza bisogno di capire le parole l'uno dell'altra.
Consiglio a chiunque di dargli un'occhiata perchè è davvero magico!
*


..e miracolosamente sono riuscita a leggere anche un manga!
Ho letto Hime-chan no ribbon conosciuto in Italia come "Un fiocco per sognare, un fiocco per cambiare".
Il manga ha come protagonista la vivace combinaguai Hime-chan.
Hime-chan non fa altro che comportarsi da maschiacchio ma nel suo cuore vorrebbe essere femminile come sua sorella maggiore per poter essere apprezzata da un suo senpai.
Un bel giorno, incontra una ragazza identica a sè stessa nell'aspetto che le racconta di essere la principessa Regno della Magia, e che ha bisogno di poterla osservare per un anno dal suo lontano paese per poter diventare regina.. in cambio, le donerà per un anno un fiocco magico.
Hime-chan, un po' titubante accetta e da allora scopre di poter diventare qualunque persona desidera grazie al fiocco, inoltre il suo peluche Pokota, che possiede da quando è nata, prende vita e diventa il suo consigliere e aiutante nelle follie in cui si lancia a capofitto approfittando del magico dono.
Tanto per cominciare decide di diventare sua sorella e finisce per combinare una marea di confusione.. ^^
Ad aiutare Hime-chan ad uscire dai guai in cui si caccia a causa della sua impulsività, sarà Daichi, un suo compagno di classe verso il quale vorrei spezzare una lancia.. come quasi tutti sappiamo, le maghette o eroine magiche che cambiano aspetto, sono sempre accompagnate da qualche bel ragazzo di turno che non immagina neanche da lontano che la loro amica possa essere qualcun'altro.. anche davanti a palesi fenomeni e coincidenze, o somiglianze allucinanti. Daichi invece scopre immediatamente l'inghippo, nota subito che qualcosa non va e scava a fondo alla questione.. e per questo lo ammiro profondamente a differenza di molti altri protagonisti maschili di questo genere di storie.
Penso che Daichi sia l'unico personaggio maschile di questa tipologia di manga/anime che mi piaccia.. forse perchè in altri racconti ho sempre visto i maschietti come dei poveri allocchi che si facevano un po' prendere per i fondelli nonostante il loro coraggio o la loro gentilezza.
In conclusione posso dire che questo manga è davvero carinissimo e dolcissimo (mi ha fatta anche commuovere in alcuni punti); se dovessi descriverlo in una unica parola lo definirei LIMPIDO.
Limpido nel disegno pulito, limpido nella narrazione scorrevole, limpido nella semplicità della storia, limpido nei suoi sentimenti genuini.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*





Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo.. ^^'''

10 commenti:

  1. Che stronza l'"amica" della protagonista di Lie to me!
    Il film giapponese potrebbe essere carino.
    E bè, lo sai che ADORO Hime-chan!!!
    Non avevo mai pensato a quanto sono scemi di solito i ragazzi che filano con le majokko, hai ragione! E vogliamo parlare anche dei supereroi che celano la propria identità con una maschera filiforme o degli occhiali? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah... in quei casi anche nel cervello delle ragazze c'è qualcosa che non va.. hahaha.. o magari hanno solo bisogno dell'oculista! xD

      Elimina
  2. Troppo carino Lie to Me XD
    Il film mi ispira e devo dire di preferire l'anime al manga di Hime chan ^^'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono sempre a favore degli attori che hanno fatto un gran lavoro! xD

      Elimina
  3. Vado subito alla ricerca del film giappo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..è un film che merita! Delicato e dolce!

      Elimina
  4. Lei to me l'ho visto... molto bello! ^_^

    RispondiElimina
  5. Spero che la protagonista di Lie to me alla fine si decida a lapidare l'amica stronza XD

    Hime-chan no ribbon è nella mia lista dei recuperi ma non ho ancora trovato una buona offerta da prendere. Se poi il ragazzo di turno è pure fubo mi ispira anche di più! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daichi è davvero in gamba e molto sveglio.. non lascia correre nulla.. vuole sempre capire il perchè di alcune situazioni anche se con la maagia di mezzo, non è sempre facile dare risposte alle domande!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...