lunedì 23 dicembre 2013

..quello che desideravo

Dato che ho un bel po' di bambole con nomi più o meno ostici e che non sono facili da associare/ricordare, sto cercando di studiare delle soluzioni in modo da rendere più semplice la comprensione delle mie idiotissime fotostorie (che per quanto idiote possano sembrare, in certi casi sono ispirate a fatti che accadono nella mia quotidianità).
Prima di ogni storiella ci sarà la presentazione dei personaggi protagonisti della vicenda, fatta in questo modo:
..ed eventualmente un breve rispolvero di vecchie situazioni se la storia si ricollega a eventi del passato.
In questo caso ricordiamo che Ryan (detto "gambe di legno" perchè a differenza delle altre mie bambole ha delle gambe completamente rigide) e Alera avevano una certa intesa ma a causa di alcuni lati oscuri di Ryan (che potete rivedere QUI e QUI), Alera aveva smesso di parlargli.

Teresa: Natale si avvicina, cosa ne dici
              di fare un gesto compassionevole
              riappacificandoti con Ryan?

Alera: Ma lui si è rivelato così strano!
            Però anche io ho sbagliato a
            non parlargli più.. come potrei
            approcciarmi a lui ora?
Teresa: Potresti fargli un regalo di Natale.
Alera: Dopo gli ultimi eventi non riesco
            a immaginare cosa potrei regalargli!
Teresa: Andiamo a indagare!
Alera: Non so se sia una buona idea.
Ken: Ehi, Ryan, sai fare questo con le tue gambine?
Ryan: Non fai ridere!
Ken: E questo lo sai fare?
Ryan: Vuoi smetterla!?
            Se anche tu fossi stato prodotto con
            le gambe rigide, non ci troveresti
            nulla di divertente!
Ken: Dai, non essere permaloso.
         Almeno tu hai il simpatico
         nomignolo "gambe di legno",
         nessun'altro ne ha uno.

Ryan: Non immagini che gioia avere
           a che fare col legno!

Teresa: Shhh! Fai piano Alera o ci scopriranno!
Ken: Suvvia, scherzavo!
         Mi dispiace!
         Non parlerò più di legno fino
         al prossimo anno!

Ryan: Lo spero!!!
           ..ehi, imbroglione!
           Mancano pochissimi giorni al prossimo anno!

PIU' TARDI...
Alera: Ciao Ryan. Anche se fra noi
            ci sono state incomprensioni,
            ho pensato di mettere da parte tutto
            e farti un regalo di Natale.

Ryan: Grazie Alera!
           Ormai temevo che mi avresti odiato per sempre.
Alera: No, non ti odio ma mi è sembrato
            di vedere dell'incoerenza in te.

Ryan: C'è stato solo un malinteso, vedrai che
           parlandone risolveremo tutto e non accadrà più.
Alera: Ti piace? E' un trenino di legno!
            Non posso rivelarti come, ma ho scoperto
            che il legno ti si addice molto!

Ryan: Io non ho parole per esprimere
           i miei sentimenti!
Ryan: Lo sapevo, mi odia sempre di più!


20 commenti:

  1. Mmmh, mi sono accorto solo adesso che il blogroll non mi segnala i tuoi post! Urgh!
    Beh, vedo che anche qui da te è aria di Natale, e di doni...
    Ti auguro pertanto...BUONE FESTE! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità mi capita spessissimo che le notifiche dei miei post vengano date anche 2 o 3 giorni dopo la pubblicazione.. -_-

      Buone feste anche a te! xD

      Elimina
  2. Che dote organizzativa!

    Non per mia decisone, il mio blog adesso è vietato ai minori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah... meno male che sono maggiorenne allora.. :p
      Cmq non ci sono parole per quello che è successo se si considera che in rete c'è veramente lo schifo a piede libero!

      Elimina
  3. Dopo aver letto questo post ho riso come un cretino, anche se sono state risate leggermente amare (ammetto che Ryan mi fa un po' pena XD).
    Non commento il comportamento di Ken , però la sua mise è bellissima! Sta proprio bene.
    Comunque, la presentazione con i personaggi a inizio post mi piace, anche se ormai li conosco a memoria quasi tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui Ken ci ha fatto una figura davvero cattiva anche se spero che si possa giustificare grazie alla sua nota superficialità.
      Come accennavo, spesso questi siparietti hanno fondamenta molto reali e le prese in giro bonarie e non, sono una cosa abbastanza comune.
      In questo caso Ken non lo fa con cattiveria perchè vuole bene a Ryan e quando ce n'è stato bisogno, l'ha sempre aiutato.. anche per andare al bagno! :p
      http://nyu81oresama.blogspot.it/2013/05/pouf.html

      Per quanto riguarda la vicenda del regalo.. avrei da raccontarne ma preferisco riderci sopra! :p

      Elimina
  4. Invidio le tue ragazze che chiaccherano beate sedute sul divano! Qui c'è in corso un trasloco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cruda realtá è che Alera non si regge in piedi su quelle scarpine e quindi è meglio che stia seduta.. ^^

      Elimina
  5. Bravissima, io adoro i libri gialli in cui ci sono tutti i nomi dei protagonisti all'inizio della storia, perché puntualmente non me li ricordo! ( avrai notato che ho dei problemi con i nomi quando ho confuso Nami con Nico Robin... Ecco, lo faccio spesso..Sorry!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe volte dimentico io stessa i loro nomi.. ^^

      Elimina
  6. Più o meno come regalare due metri di corda ai parenti di uno morto impiccato :-D
    Buone feste se non ci becchiamo nei prossimi giorni ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che il concetto è quello.. :p

      Buone feste anche a te... salutami babbo Natale se lo vedi! xD

      Elimina
  7. Ken non è mica tanto carino quando prende in giro il povero Ryan per le sue gambette! Anche Alera sembra fare del suo "peggio". Non è che Alera e Ken se la intendono di nascosto? °__°

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimarrà un mistero se Alera abbia agito inconsapevolmente o per vendetta.. ma almeno si parlano dinuovo. Anche Ryan ha le sue pecche.. ne ho giá pronte alcune.. xD

      Elimina
  8. Risposte
    1. In verità ho un intero set di veicoli in legno con altri trenini e aeroplani.. ahahah!

      Elimina
  9. Questa tenera storia d'ammmore la vedo proprio male...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vede che chi crea le storie non possiede un briciolo di romanticismo... ahahahahah!

      Elimina
  10. Certo che Ryan ha proprio l'aria da cane bastonato nell'ultima vignetta...povero...^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo si direbbe mai ma le loro espressioni riescono a cambiare.. ahahahah!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...