lunedì 26 settembre 2011

Un trio a capo chino

Qualche giorno fà, per strada, mi si è parata davanti una scena piuttosto simpatica: tre persone camminavano in fila indiana a circa 3 metri di distanza e tutte e tre erano a capo chino su qualcosa.

Incuriosita, passando difronte a loro, ho spiato quello che stavano facendo:
Il primo era un ragazzo.. ascoltava musica, magari stava selezionando una qualche canzone sul suo lettore..

La seconda era una donna sui 40 anni.. penso stesse scrivendo un sms..

La terza era una vecchina, la più sorprendente.. teneva in mano un rosario e lo stava recitando sottovoce! @_@

Vedere queste tre persone, queste tre fasce d'età, mi ha fatto pensare che forse passeremo tutta la vita a capo chino su qualche oggetto.
In giro vedo spesso gente che fissa qualche piccola cosa che ha in mano (stile Gollum col tessssoro).. probabilmente c'è meno gente che si guarda in faccia, meno gente che guarda davanti a sè, meno gente che guarda il cielo...

22 commenti:

  1. Sorprendente!
    In effetti hai ragione: ogni persona passa meno tempo a guardarsi intorno...eppure ce ne sarebbero di cose da vedere...

    RispondiElimina
  2. Che bel post!! :)
    Io mi sono imposta di non camminare a capo chino su lettori mp3, cell o altro.
    1) perchè so già che mi inciamperei XD
    2) perchè il mondo non è confinato in un piccolo schermetto, ma va osservato ad occhi aperti nella sua interezza :)

    RispondiElimina
  3. E' verissimo! °-°
    Però io faccio parte delle persone che si guardano intorno e spesso anche in alto... xD

    RispondiElimina
  4. Interessante post,sono d'accordissimo anch'io.
    Io guardo in basso solo se davanti a me c'è un cane al guinzaglio con un padrone maleducato ;)

    RispondiElimina
  5. Mi piace tantissimo questo post, denota la tua profondità.
    Molte persone hanno interessi limitati, ma per fortuna c' è ancora chi come te si guarda intorno...

    RispondiElimina
  6. ehehe davvero curioso! io sto sempre girata di lato a guardare le vetrine XD

    RispondiElimina
  7. meno gente che guarda il cielo.. già lo pensavo anche io mentre leggevo il tuo post..
    Ti sei messa anche a fare i disegnini, per illustrarci la scena? che carina ^.^

    RispondiElimina
  8. Ahahahahah! Mamma mia Donkuri, mi hai fatto morire dal ridere.. immagino poi il torcicollo.. ahahahahahah!

    RispondiElimina
  9. @Muriomu.. sì, ho fatto i disegnini apposta.. xD
    Penso che rendano meglio l'idea! :p

    RispondiElimina
  10. concordo pienamente :) e trovo sia una cosa stupida , Io quando sono in giro per la città sto sempre cercando cose nuove da vedere , la stessa strada che faccio tutti i giorni la trovo sempre diversa con qualche particolare che mi è sfuggito.

    RispondiElimina
  11. Ma che forza! Bellissimi anche i disegni! Tutto molto vero, purtroppo...
    Io cerco di guardarmi intorno, ma spesso ho un libro o l'mp3...o guardo le vetrine (o me stessa riflessa nelle suddette ^^') come Donkuri :P

    RispondiElimina
  12. Ahahahahahah questo post mi piace tanto e adoro i disegni :D

    RispondiElimina
  13. Che interessante questo posto... e' vero, siamo sempre a capo chino e mi dispiace che non guardiamo il cielo molto spesso...Cosi abbiamo le spalle e il collo rigidi...?
    Anche i disegni sono bellissimi! Sei Brava!

    RispondiElimina
  14. E' veroooo! Me ne sono accorta anche io ultimamente ._. in metro, per strada, sui mezzi... io guardo sempre da tutte le parti invece, è così bello vedere quello che c'è attorno :3

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Io giro in bicicletta, se non guardo la strada sono come minimo morta. Per i pedoni e per gli automobilsti i ciclisti non esistono (come i fantasmi o i folletti) per cui bisogna avere cento occhi per controllare quello che fanno gli altri. Per non parlare poi delle persone che pascolano i cani sulle piste ciclabili, non spostano la bestiola finchè non ci sono praticamente passata sopra >__<

    RispondiElimina
  17. Nuuuu, poveri cagnolini, alla fine è colpa dei padroni.. :p

    RispondiElimina
  18. Al 90% il cane è da un lato della pista e il padrone dall'altro, con il guinzaglio ben teso a formare una fantastica trappola per i ciclisti disattenti. Per evitarli spesso mi tocca inchiodare (a due centimetri dal padrone, solo per fargli notare che sta "leggermente" occupando quella che è una strada a tutti gli effetti) o finire nei sassi fuori dalla pista ^^

    RispondiElimina
  19. Forse la terza pregava per i primi due! :-P

    RispondiElimina
  20. Il mio proposito è quello di smettere di parlare da sola mentre cammino per strada.. e soprattutto smettere di dirmelo mentre sto camminando!

    RispondiElimina
  21. I disegni sono epici! Ti consiglierei di vedere il film "LOL" del 2006, che parla proprio dei cambiamenti che la tecnologia ha portato nella comunicazione con le persone vicine, ma purtroppo credo non esistano neanche i sottotitoli in italiano ;P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...