giovedì 31 luglio 2014

Top Luglio 2014

Recentemente ho visto l'anime Lupinn the third, la donna chiamata Fijiko Mine trasmesso in seconda serata su Italia 2.
La serie è incentrata sulla figura di Fujiko, una donna splendida e affascinante stregata dalle ricchezze e dall'arte del furto che non si risparmia nello sfruttare le proprie armi seduttive per raggiungere i suoi scopi.
Il tutto è ambientato nel momento in cui Fujiko incontra separatamente per la prima volta Lupin il ladro gentiluomo; Jigen l'infallibile pistolero (Fujiko in questa serie lo chiama scherzosamente "Mini-Magnum"); e Goemon il samurai perfezionista.
Ben presto Lupin diventerà amico di Jigen mentre Goemon resterà una figura solitaria dato che entrerà a far parte della banda nella prima serie di Lupin III.

Questo anime è composto da 13 episodi che sembrano essere stilisticamente molto più vicini al manga rispetto alle serie di Lupin che conosciamo (io non ho letto il manga quindi non posso fare un personale paragone).
I disegni sono veramente belli, rievocano le prime serie di Lupin ma al tempo stesso sono moderni e affascinanti.
Il doppiaggio è ben eseguito e anche se ci sono molti doppiatori differenti dalle precedenti serie, quelli scelti sono molto azzeccati.
I protagonisti sono caratterizzati più o meno come ce li ha mostrati la prima serie, con un ispettore Zenigata serio e capace (con le serie successive di Lupin, Zenigata è diventato una barzelletta) e una Fujiko molto disinvolta e lasciva che non nasconde nulla di se stessa a parte un misterioso passato..
Compare anche un personaggio che non avevo mai visto prima: un ragazzo di nome Oscar che si scoprirà essere stato adottato da piccolo da Zenigata e diventato tenente per poter affiancare il suo benefattore.
I sentimenti di Oscar per Zenigata superano palesemente quelli tra padre e figlio o tra amici.

Sono molto soddisfatta di questa serie anche se la conclusione mi ha lasciata davvero perplessa.
Mi sembra di aver guardato una intera serie che poteva essere sostanzialmente racchiusa  in un unico episodio a causa del suo epilogo abbastanza inconcludente.
Dato che i finali deludenti sono ormai una routine, ci si può passare sopra e godersi comunque questo bell'anime.. soprattutto per gli amanti di Lupin.
*


Ho visto il live action di Black Butler (Kuroshitsuji).
La piccola Shiori ha assistito all'assassinio dei suoi genitori e tutto quello che desidera è la vendetta.
Per raggiungere i suoi obbiettivi, la bambina stringe un patto con un demone, Sebastian, che diventerà suo maggiordomo fino al raggiungimento del suo scopo; solo allora il demone prenderà la sua anima.
La fanciulla inoltre, si spaccia per un ragazzo, figlio illegittimo del padre, per poter prendere in mano le redini dell'enorme ricchezza della sua famiglia e agire così indisturbata.
Shiori, ormai conosciuto come Kiyoharu, è segretamente un cane da guardia della regina dell'Ovest, compito tramandato dalla sua famiglia che operava nei paesi dell'Est per aiutare la regina a sventare complotti e unificare l'intero regno sotto la sua corona.
In questo specifico caso, molti ambasciatori vengono ritrovati mummificati e sarà compito di Kiyoharu scoprirne il mistero.

Onestamente ero un po' scettica su questo live action perchè ho amato molto l'anime (il manga non l'ho ancora letto) e sapere che il film non fosse ambientato in epoca vittoriana ma in epoca moderna, e che il protagonista fosse stato rivisitato per essere una ragazza e non un uomo, mi avevano alquanto inorridita.
Devo ammettere però che il tutto si è rivelato davvero molto bello e interessante; alcuni elementi vittoriani sono stati ben inseriti ai giorni nostri (non mi capacito ancora della cosa) e il fatto che il protagonista sia una ragazza, non ha assolutamente alcuna rilevanza perchè il suo modo di agire rispecchia pienamente quello di Ciel, protagonista del manga/anime.
La vicenda narrata nel film è in perfetta linea con i macabri casi trattati nell'anime e segue contesti già noti (sembra quasi voler mostrare che la storia si ripete all'infinito nel tempo).
Gli spettacolari combattimenti di Sebastian con i suoi immancabili coltelli da tavola sono perfetti.
Gli attori scelti personificano molto bene i personaggi e nelle loro espressioni non manca il sottile sarcasmo sul rapporto fra padrone e maggiordomo demoniaco.
L'unica piccola pecca è un finale un po' mieloso.. in verità non è davvero mieloso per chi non ha mai visto l'anime.. ma un po' troppo compassionevole per chi davvero conosce la storia originale e i suoi personaggi.
Un film immancabile per i fan di Black Butler.
Un giallo abbastanza interessante per chi non lo conosce.
 *


Ho trovato molto carino il film coreano Hot Young Bloods.
Nei primi anni 80, in una cittadina di provincia, due amici d'infanzia si ritrovano a seguire strade completamente differenti a causa dei loro contesti familiari: Young-Sook è diventata la temutissima leader di una banda di teppiste mentre Joong-Gil, grazie al suo bell'aspetto, è diventato un noto casanova al quale nessuna ragazza riesce a resistere.
L'unica ragazza a cui Joong-Gil non è interessato è proprio Young-Sook che però è innamorata di lui e ogni suo maldestro tentativo di avvicinare il ragazzo fallisce.
Gwang-Sik è il capo di una banda di ragazzi di una scuola rivale ma, affascinato dalla forza della protagonista, affianca il suo gruppo e la considera come la sua donna senza sprecarsi nel maltrattare il protagonista di cui è geloso.
Nel liceo si trasferisce una nuova studentessa da Seul e Joong-Gil tanta subito di conquistarla ma l'impresa si rivela più difficile del solito e questo lo porta ad innamorarsene mentre Young-Sook diventa insofferente al fatto che quella non sia una delle solite scappatelle dell'amico.

Nonostante il film sembri il classico quadrato amoroso, l'ho trovato ben realizzato e molto scorrevole.
I protagonisti sono ben caratterizzati e il tutto è narrato in modo tale da suscitare la curiosità dello spettatore su quale sarà la prossima mossa dei vari personaggi.
Lo consiglio a tutti perchè non è il classico polpettone; è un film simpatico e piacevole.
*




Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

mercoledì 30 luglio 2014

Fuga elfica del mercoledì (25) .sos.


L'etichetta Legolas vi rivelerà tutta la sua storia.


Legolas: Mio padre non mi aiuterà mai a fuggire!
                ..però l'idea di un aiuto esterno
                non è affatto malvagia.
Legolas: Nei film ho visto spesso gli umani
                segnalare un SOS in caso di bisogno.
                Magari qualcuno noterà la mia richiesta!
                Vediamo un po', cosa potrei usare...
Legolas: Questa robaccia dura è ottima,
                 ha un bel colore appariscente!
Legolas: ..ma che diamine!?!

Legolas: Proverò con questi cosi,
                puzzano talmente tanto
                che non si avvicinerà nessuno!
Legolas: Che?!
                Possibile che qui divorino ogni cosa?

Legolas: Voglio proprio vedere chi mangerà dei sassi!
Legolas: Per tutti i nani!
                Che cavolo fai?

Ken: Scrivo il mio nome;
         sembra un gioco divertente!
Legolas: Non è affatto un gioco!
Ken: Rilassati, sei sempre così teso...
          dovresti prenderti una vacanza!
Legolas: Gli elfi non prendono vacanze!
                ...cos'è una vacanza?

Ken: E' un periodo di tempo in cui
         interrompi la solita routine e ti rilassi
         facendo qualcosa di diverso dal solito.
         Per esempio si potrebbe fare un viaggio!
Legolas: Un viaggio?
                Se sono in vacanza posso viaggiare?

Ken: Certamente!
          Puoi andare dove vuoi!
Legolas: Ma è fantastico!
                Voglio andare in vacanza a Bosco Atro!

Ken: Bosco? Sarebbe meglio il mare..
          surf, sole, immersioni..
Barbie: Sono contenta che siate in vacanza!
Ken: Perchè?
Barbie: Questa estate ci sono parecchi lavori
              di ristrutturazione da fare in casa;
              gli altri stanno utilizzando
              le proprie vacanze per finirli!
              Dovete contribuire!

Legolas: Io non appartengo a questo luogo
                pertanto farò il mio viaggio!
Barbie: Tu mangi e dormi a sbafo da noi
              quindi lavorerai come tutti.
              Inoltre oggi ti ho visto rubare il mais
              dalla cucina perciò niente cena per te!
              Sono stata chiara?

Legolas: Chiarissima!
Ken: Ma dove tenevi quella padella?!
Barbie: E' pur sempre qualcosa
             di diverso dal solito di conseguenza rientra
             perfettamente nei canoni di una vacanza!

Legolas: Possibile che quella donna sia sempre armata?
Ken: Io davvero non capisco
         dove riesca a nascondere quella roba!



Visto che Legolas è in "vacanza", le sue fughe elfiche verranno sospese per un po'.. intanto cominceranno i lavori di ristrutturazione degli ambienti di Barbie e tanto per cambiare, anche casa mia è sotto l'assedio dei muratori.. -_-
Non mancherò di pubblicare ugualmente delle fotostorie sulle mie bambole! ;)


Ringrazio Picciotto e Totoro per la loro collaborazione.
Picciotto aveva una paura tremenda di Legolas e per farlo avvicinare un pochino a lui c'è voluta quasi un'ora!
Totoro ha capito che non deve aggredire Picciotto
anche se quando lo vede svolazzare,
 è pervaso dalla voglia di riportarlo a terra.
 In questa foto Totoro è incuriosito
dalla ciotolina di picciotto..
 non capisce cosa ci sia di tanto buono
 da mangiare lì dentro e spesso va ad annusarla.. ^^

lunedì 28 luglio 2014

Vaso in spalla!

Un po' di giorni fa, la mia corrispondente giapponese mi ha inviato un pacchetto.
Conteneva degli snack molto simili alle patatine di mais (tipo Dixi, giusto per intenderci) ma ricoperti di qualcosa fragolosa.. bizzarriii...
Caramelle fragola e latte.
Un gelato di cioccolato... credo..
Il "gelato" era un cono vero e proprio con dentro cioccolato soffiato al cacao e alla fragola..


Nel pacchetto c'era anche un piccolo gatto con un vaso in spalla dentro un bicchiere.. xD

Dal vaso in spalla al gatto pende una corda (quasi come una coda) che cade nel bicchiere dove va messa dell'acqua.
La corda assorbe l'acqua creando la giusta umidità per far crescere una piantina nel vaso! STUPENDO!

L'ho preparato IMMEDIATAMENTE!

Nel giro di 3 giorni qualcosa è germogliato! xD
Dovrebbero essere piante di fragoline di bosco.
Chissà se daranno realmente dei frutti.. aspetterò che crescano ancora e poi le travaserò.
Intanto continuo ad ammirare il mio delizioso gattino!


venerdì 25 luglio 2014

intagli cartacei

Il mese scorso ho realizzato due biglietti d'auguri intagliati a mano per matrimoni.. sono biglietti un po' insoliti! ^^

Uno mi è stato commissionato da un'amica per il matrimonio di persone che non conosco quindi, non avendo avuto particolari indicazioni, mi sono tenuta sul generico con delle farfalle..


L'altro l'ho realizzato per il matrimonio della mia kohai (QUI) e sapendo del suo amore per i cani, sono andata sul sicuro facendo dei cagnolini! :)


Le cose semplici non ci piacciono... @_@

mercoledì 23 luglio 2014

Fuga elfica del mercoledì (24) .tiara.


L'etichetta Legolas vi rivelerà tutta la sua storia.


Legolas: Mio Padre non vuole più parlarmi
                dopo l'ultima videochiamata (QUI).
                Come faccio?
                Ho bisogno di qualcuno 

                che gli spieghi come stanno le cose.
Legolas: Non ho ancora fatto pace con Li Shang.
                Lui mi avrebbe certamente aiutato.
                Forse dovrei parlargli e scusarmi con lui.
Legolas: Ciao Li Shang.
Li Shang: Ciao Legolas, come stai?
Legolas: Bene.. ecco... scusami per aver dato di matto.
Li Shang: Figurati, so che sei stressato dalla situazione.
Legolas: ...e scusa anche per la foto compromettente (QUI).
Li Shang: Scherzi?!
                  Anzi, ti ringrazio per aver dato
                   la sagoma a Raquelle.
                  Almeno ora mi lascia in pace ogni tanto..
                   anche se non voglio immaginare
                   cosa faccia con la mia foto.
Legolas: Senti, ti va di parlare con mio padre
                e convincerlo a venire a prendermi?

Li Shang: Ma certo amico!

E COSI'...
Legolas: Padre, devi ascoltarmi!
Thranduil: Non voglio ascoltare un elfo lascivo
                   che se la spassa con dozzine di donne umane.
Legolas: Padre, devo presentarti una persona
                che chiarirà tutto!

Thranduil: Ti ripeto che non ho alcuna intenzione
                    di ascoltare!
Legolas: Ti supplico padre!
                 So che non approvi il mio rapporto
                 con gli umani ma
                 questa persona è speciale
                 e mi ha sempre aiutato!

Thranduil: Non potrò mai accettare questi tuoi legami
                    ma ti darò una possibilità.
                    Spero che almeno questa persona
                    sia quella definitiva 
                    e non me ne presenterai altre.
                    Non posso tollerare gli eccessi!
Legolas: Non temere, lui è l'unico!
Thranduil: Lui?
Li Shang: Buonasera signore!
Thranduil: Un uomo?
Legolas: Lui è il mio unico amico.
Thranduil: Certo, è così che si dice adesso:
                    "è solo un amico".
                    Hai gettato tra le fiamme
                    di Amon Amarth (NdA: Monte Fato)
                    la tua ultima possibilità di avere
                    la mia comprensione in quanto padre.
Ken: Ehi, cos'è questo baccano?
Li Shang: Il padre di Legolas è furioso,
                  penso abbia frainteso alcune cose.
Legolas: Non potrò mai più tornare a casa!
Ken: Signore, non faccia così!
         Non c'è motivo di arrabbiarsi col proprio figlio.
         Guardi, glielo controllo io!
         Niente alcol e a nanna alle 21!
Li Shang: Ken, non sai nemmeno
                  di cosa stavamo parlando!
Legolas: Questa è davvero la mia fine!
Thranduil: Tu.. c'è qualcosa che ti rende un uomo
                    degno di rispetto e fiducia.
                    Sorvolerò su quanto accaduto
                    ma Legolas dovrà risolvere da solo i suoi problemi
                    dato che ormai ha scelto la strada
                    che desidera percorrere.
Ken: Pace fatta!
         Visto? Era facile!
Legolas: Ma come sei riuscito a placare la sua ira?
Ken: Si vede che ha capito subito
         quanto io sia serio e affidabile!
Li Shang: Ken, cos'hai sulla testa?
Ken: Oh, questa?
          Stavo facendo uno scherzo a Barbie.
          Ho dimenticato di toglierla..
          ho addosso ancora le sue mutandine!




NdA: Mi sono accorta che, non appena è apparso Ken con la sua tiara scintillante, l'immagine di Thranduil è diventata più opaca.. forse offuscata da tanto splendore..
La cosa non è stata assolutamente voluta.. il caso si fa beffe di me!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...